Governo Conte dà le briciole ad ATM per il Covid. Buco di 250 milioni per il trasporto pubblico milanese

Fabrizio c'è Milano

Ieri Granelli ha comunicato  che il Comune avrà 300 milioni di introiti in meno a causa del minor utilizzo del Trasporto pubblico. 116 milioni in meno sono le perdite ad oggi ma proseguendo con queste percentuali di passeggeri ( 35% in  metro, molto meno in superficie)  si arriverà  a -300 a fine anno.

A fronte di una perdita di più della metà dei ricavi annuali da servizio Milano riceverà  dal Governo Conte solo 45 milioni. Soldi annunciati a Maggio che dovrebbero arrivare per fine Luglio. Da quel momento, e questa è una buona notizia, saranno prorogati gli abbonamenti annuali per 2 mesi e riconvertiti i mensili di Marzo.

Ancora una volta il Governo PD M5S ha penalizzato la metropoli più colpita dal Covid. Questo accade perché il Sindaco Sala passa il tempo a criticare Regione ma non spettinata mai il premier parolaio. Il PD milanese poi viene beffato dal suo stesso Governo ad ogni provvedimento. Dunque ora ci attendono problemi seri. 250 milioni di buco dovrà caricarli il Comune e possono significare nuove tasse o tagli in altri servizi. E’ chiaro che ATM e l’importanza del trasporto pubblico milanese vanno difese coi fatti, battendo i pugni, non con gli slogan gretini nei video. Alla fine Milano avrà da Conte quanto città dove nessuno prende il mezzo pubblico e quei pochi non lo pagano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.