l PD candidò l’uomo delle mazzette nel Consiglio di Amministrazione ATM

Milano
Come nei film comici. Il Consigliere PD David Gentili ha fatto outing ieri in Consiglio Comunale: nel 2011 candidò Paolo Bellini al Consiglio di Amministrazione ATM. Si, proprio il funzionario accusato di intascare tangenti e subappalti sulla manutenzione dei tunnel del metro’.
In pratica all’epoca il PD cercò di mettere il topo a guardia del formaggio. Alla fine l’allora Sindaco Pisapia scelse altre figure per il CDA.
L’episodio è comico perché il Consigliere Gentili, nel frattempo traghettato a Sinistra per Milano, è anche il Presidente della Commissione Antimafia. In tale veste ha sempre svolto una funzione da Torquemada nei confronti di dirigenti comunali e delle municipalizzate, verificando incompatibilità e applicazione delle norme anticorruzione, nelle quali ha una fiducia sconfinata.
Gentili non ha commesso alcuna irregolarità. È singolare però che il Consigliere più vicino  alla sinistra manettara e più propenso alla cultura del sospetto sia finito in questo imbarazzante pasticcio.
E  adesso come farà il suo collega Monguzzi che aveva trovato “il motivo della corruzione” sfuggita a Granelli e company? Monguzzi aveva spiegato la pericolosità sociale di Paolo Bellini col fatto che aveva un calendario di Mussolini in ufficio!
Ma allora perché Gentili lo candidò?
Duomino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.