Riattivata da lunedì la sosta a pagamento sulle strisce blu

Milano

Da lunedì 15 giugno dovremo tornare a guardarci dalle multe, si torna infatti a pagare la sosta sulle strisce blu. Oltre a riaccendersi le telecamere di Area C, la sosta sulle strisce blu tornerà a pagamento tranne per i parcheggi di periferia, all’esterno della cerchia della 90-91.

Prorogata invece la sospensione per Area B,  che vieta l’ingresso in città ai veicoli più inquinanti, la sospensione è prorogata «fino a successivo provvedimento». Le telecamere agli ingressi di tutte le Ztl e delle aree pedonali della città  sono in funzione già dalla settimana scorsa.

Lo stop risale al 13 marzo, quando il lockdown era iniziato da alcuni giorni. Per Area B la sospensione è stata prolungata per  garantire «gli spostamenti su maggiori distanze da parte di coloro che sono necessitati a muoversi con mezzo privato, la cui scelta è da valutare correlatamente alle criticità legate alla ridotta capacità del trasporto pubblico, soprattutto extra urbano, a causa del distanziamento da assicurare sugli stessi mezzi». Nell’ordinanza del Comune si legge «Il ripristino della disciplina avverrà con successivo provvedimento che terrà conto del monitoraggio della congestione, della capacità del trasporto pubblico e dell’evolversi della situazione epidemiologica».

L’assessore alla Mobilità Marco Granelli intanto conferma che il traffico in città, secondo i dati dell’ultima settimana di maggio, dopo essere progressivamente cresciuto, ha raggiunto l’80% rispetto al periodo precedente al lockdown. Sui mezzi di trasporto pubblico invece il traffico rimane al 22-25% della capienza normale, nessun problema quindi per il distanziamento.

I veicoli del  personale sanitario o comunque delle categorie impegnate nella gestione dell’emergenza sanitaria restano esentati dal pagamento della sosta e dal divieto di accesso nelle Ztl,  esclusa l’Area C per la quale è prevista solo  l’esenzione dal pagamento della somma giornaliera di accesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.