Coronavirus, Gasparri: e ora indagare su responsabilità del Governo

Politica

“Ma la parola dei magistrati vale solo quando viene usata contro esponenti del centrodestra? Dovrebbero avere più eco le prime valutazioni del procuratore Maria Cristina Rota di Bergamo, la quale ha detto che ‘spettava al Governo istituire la zona rossa di Alzano’. Come sostengono l’assessore lombardo Gallera e il presidente Fontana da tempo”. Lo ha dichiarato in una nota il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. “Conte, Boccia, Speranza ed altri ministri – ha aggiunto – sono quindi i responsabili della mancata attuazione di quanto chiedeva la Regione Lombardia. Noi lo sappiamo da tempo. E sappiamo che Boccia è un pericoloso vaniloquente, che Speranza è stato celebrato prima ancora di valutarne gli eventuali errori ed omissioni, che Conte è un personaggio per il quale mancano le parole per una descrizione compiuta. E allora non è il caso di indagare sui vertici di Governo? Non è il caso che la Magistratura cominci a convocare Conte, Boccia e Speranza? Per assumere anche iniziative significative nei loro confronti. Sono state alimentate polemiche e criminalizzazioni pretestuose”. “Noi abbiamo sopportato con pazienza. Ora basta. E’ tempo di indagini su Palazzo Chigi e sul Governo le cui responsabilità, anche penali, sono oramai sotto gli occhi di tutti”, ha concluso Gasparri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.