Coronavirus, Taxiblu: creare lavoro e aiutare chi ha bisogno, impegno categoria

Cronaca

Emilio Boccalini presidente di Taxiblu 02.4040, il più grande Radiotaxi di Milano parla della videoconferenza che si è svolta mercoledì scorso “in commissione di monitoraggio Taxi alla presenza anche dell’assessore comunale alla mobilità, Marco Granelli. La categoria e i suoi rappresentanti – racconta -hanno ben esposto lo stato attuale e critico che i Taxi stanno vivendo in questi mesi e hanno rinnovato il loro impegno per attivare, con l’appoggio delle istituzioni, misure per il rilancio del settore. Nello specifico la categoria si è detta disponibile a rinunciare al fondo da 400 mila Euro destinati alla sicurezza ed alle auto ecologiche, mettendo a disposizione quella cifra per voucher Taxi per i più bisognosi, a patto che il Comune supporti la misura almeno con un uguale importo. In questo momento – conclude Boccalini- dobbiamo fare di tutto per “creare lavoro”, agevolando l’uso del mezzo Taxi e aiutando al contempo chi più ne ha bisogno. Gli stanziamenti a fondo perduto ora non servono. Serve recuperare una grande percentuale della clientela persa e lo dovremo fare da qui ai prossimi 60 giorni, altrimenti si rischia seriamente di chiudere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.