Coronavirus. Contributi per l’affitto, on line il bando per chi è in difficoltà a causa dell’emergenza

Milano

Un contributo per il pagamento dell’affitto sul libero mercato per chi si trova in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus. È online sul sito del Comune al link (⇐clicca qui) l’avviso pubblico per richiedere il contributo, che l’Amministrazione erogherà attraverso MilanoAbitare, l’agenzia sociale per la locazione convenzionata: un massimo di 1.500 euro una tantum a famiglia fino a esaurimento delle risorse disponibili, che al momento ammontano a circa 3 milioni di euro (2,456 milioni già vincolati più 548mila euro aggiuntivi), ma che potranno venire incrementate sulla base di eventuali ulteriori finanziamenti.

Potranno presentare richiesta i residenti nel Comune di Milano che non siano proprietari di alcuna abitazione all’interno del territorio della Lombardia, con un’attestazione Isee fino a 26mila euro che occorrerà allegare alla domanda o, in caso di temporanea impossibilità, presentare entro il 30 giugno. Occorre essere titolari di un contratto di locazione da almeno un anno (alla data del 30 marzo 2020) e non essere sottoposti a procedure di rilascio.

Oltre ai requisiti di base validi per l’accesso, verranno considerate quali criteri preferenziali condizioni particolarmente legate all’emergenza: la cessazione, riduzione o assenza dell’attività lavorativa a partire dal 1° febbraio di quest’anno; il ricovero ospedaliero per sintomi da Covid-19 o il decesso di un componente familiare dal 1° febbraio; la presenza di persone con invalidità maggiore del 66% all’interno del nucleo. Tra i criteri relativi alla condizione lavorativa che peseranno nella compilazione della graduatoria c’è l’essere autonomi, precari, a termine e in cerca di occupazione. Valorizzati anche i nuclei familiari monogenitoriali e le famiglie numerose monoreddito, attenzione per i single.

L’avviso si trova anche sul sito dell’agenzia www.milanoabitare.org: sarà possibile presentare domanda, per la prima volta unicamente online, fino alle ore 12 del 20 maggio. Dopodiché, una volta compilata la graduatoria, i proprietari verranno contattati da MilanoAbitare tramite l’indirizzo mail o il numero di telefono indicato nella domanda. Il contributo, infatti, verrà erogato direttamente al proprietario dell’alloggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.