Gallera: arrivati 44 respiratori, oggi medici e personale in arrivo da Cina e Stati Uniti

Lombardia

L’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera ieri, durante la quotidiana diretta Facebook per fare il punto sul Coronavirus, ha annunciato “Oggi sono arrivati 14 respiratori dalla Protezione civile e 30 da terapia sub intensiva dalla Cina”. Ha quindi ringraziato “chi continua a dare dimostrazioni di grande solidarieta’ tramite un lavoro incredibile h24”.

Oggi il vicepresidente Fabrizio Sala e il sottosegretario Alan Christian Rizzi accoglieranno a Malpensa medici e personale sanitario in arrivo dalla Cina e dagli Stati Uniti. La delegazione cinese è composta da 7 medici fra intensivisti e immunologi e 3 tecnici e infermieri. Si prevede ne possano arrivare “circa 300”. Sono già arrivati anche i primi medici dagli Stati Uniti che oggi cominceranno ad allestire l’ospedale da campo a Cremona. Sempre da oggi, inoltre, ha confermato Gallera, all’ospedale San Carlo di Milano ci saranno “16 nuovi posti di terapia intensiva che raddoppieranno in una settimana circa”.

“In Lombardia i deceduti sono 1.640, 220 in più rispetto a ieri, i positivi sono 16.220 (+ 1571), i ricoverati 6953 (+ 782), 879 le persone in terapia intensiva ( + 56).” Ha segnalato l’assessore regionale  in video conferenza stampa.
“Oggi abbiamo avuto momento di approfondimento con le Ats e stiamo realizzando un modello di sorveglianza” per ulteriori categorie- ha dichiarato “Non solo di chi ha avuto contatto diretto con paziente positivo, e sono più di 10 mila, che già sono stati invitati a stare in casa e in isolamento” cioè “con stanza e bagno separato, ma da qui a breve metteremo sotto controllo anche chi ha solo sintomi influenzali lievi, anche un raffreddore” e per questo “coinvolgeremo sempre più i medici di medicina generale” per “coloro che hanno forme influenzali anche lievi e le persone fragili” perché” abbiamo bisogno che stiano a casa perché sono quelli che rischiano di più sia per la loro salute che di infettare gli altri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.