Il Coronavirus spegne anche la movida delle notti milanesi

Milano

A seguito dell’ordinanza Coronavirus a Milano bar e pub hanno dovuto chiudere alle 18 lasciando la città completamente sguarnita nei punti dove ogni sera si scatenava la movida.  La ‘vita notturna’ milanese si è fermata dai Navigli al centro. Il provvedimento ha risparmiato solo i ristoranti, così il Camparino della Galleria, come il bar Magenta o il bar Rattazzo hanno dovuto abbassare la claire.

Hanno potuto “scampare ” all’ordinanza i locali con doppia licenza, giocando sui margini che consentono l’apertura per la vendita di food. Ne ha approfittato sui Navigli qualche “baracchino” che vende la birra, diventato luogo per piccoli capannelli di avventori.

(Foto Mianews)

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.