A prescindere, c’è un’Italia che ragiona col cuore: messaggi pervenuti a Codogno

Cronaca

A prescindere…c’è un’Italia del cuore che si muove, partecipa, esprime solidarietà agli abitanti di Codogno. Il piccolo centro sembra diventare un paradigma esemplare di una generosità che non ha colori politici, ideologie astratte, convenienze e opportunismo. E che ancora in quest’Italia divisa, interpretata con narrazioni contrapposte, spesso umiliata, si senta forte un sentimento di unità territoriale da Nord a Sud per una tragedia che colpisce il “fratello” della Bassa Lodigiana…beh…significa che la sensibilità vince su tutte le polemiche e distinzioni.

Al Comune di Codogno sono pervenuti molti messaggi di solidarietà augurando forza e costanza, rappresentativi, si legge, di Viterbo, Alessandria, della Toscana, della Campania, del Molise ecc. A prescindere…ma non troppo, perché il comportamento del Governo è stato da asilo infantile, i litigi da cattivi attori che giocano a carte, l’allerta dei virologi sottovaluta. E, sempre a prescindere perché non è il momento, continuiamo con i porti spalancati? Accogliamo sempre più e neppure di fronte all’allerta necessaria, osiamo regolare i flussi migratori? Gli italiani, quelli che si sentono uniti, che danno ed esigono rispetto, stanno a guardare.

Nene

Di seguito alcuni dei messaggi pervenuti al Comune di Codogno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.