S.O.S edilizia scolastica: in 4 mesi 5.050 richieste di intervento

Milano

Sì, in quattro mesi sono state 5.050 le richieste arrivate al numero verde di Metropolitana milanese per la segnalazione di lavori necessari nelle scuole di competenza del Comune. E qualcuno dovrebbe fare un esame di coscienza. Da quanto tempo nel lessico dei responsabili delle varie zone, dagli insegnanti, dai genitori risuona la costatazione dell’assenza di manutenzione anche emergenziale? Il calvario di chi opera nelle scuole è al limite della sopportazione. Chiedono interventi, attenzione, ma l’iter prevede analisi delle priorità, sopralluoghi, piani di lavoro. Le cifre spiegano ancora una volta l’abbandono del comune negli ultimi anni e non è casuale la presenza di topi, di soffitti che crollano o altro.

Esaminando i dati emerge che 1.402 riguardano il settore edile mentre le richieste per lavori di serramenti sono 1.128 e 1.005 interessano il sistema idraulico. Le difficoltà al sistema elettrico sono state segnalate da 713 plessi scolastici e 443 telefonate sono state registrate per difficoltà con il riscaldamento. L’assessore Limonta si prefigge di fare il miracolo con l’entrata in servizio delle tre nuove aziende per la manutenzione ordinaria degli edifici scolastici prevista per marzo, e con circa cinquanta nuovi operai specializzati “arruolati”. Speriamo sia vero, per il bene della formazione a Milano, ma in un anno si può risolvere le criticità lasciate in eredità dall’inerzia di un’amministrazione “distratta”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.