Smog: con l’incubo inquinamento torna a Milano il blocco del traffico

Milano

Dunque ancora una volta per Milano torna l’incubo inquinamento e scattano le misure previste dall’accordo Aria sottoscritto da Apa, comuni e regione Lombardia, che comprendono blocco del traffico e altre limitazioni.

I valori di Pm10 nell’aria hanno infatti superato da 6 giorni la soglia massima consentita di 50 microgrammi per metro cubo. Si è iniziato il 27 dicembre con 53.3, salendo via via fino ai 61.5 dell’ultimo giorno dell’anno. Ma il giorno peggiore di tutti è stato senza dubbio il 1 gennaio 2020, con un incredibile 145.6 di Pm10, causato anche dai  fuochi d’artificio di Capodanno.

Da oggi, 3 gennaio, entrano quindi in vigore le limitazioni previste dal 1° livello del protocollo. Tra le misure più severe quelle sulla circolazione delle auto, che imporranno una sorta di blocco del traffico.

I veicoli Diesel euro 4 non potranno circolare tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.30,

gli Euro 0, 1, 2 e 3 invece saranno fermi dalle 7.30 alle 19.30 da lunedì a venerdì e dalle 8.30 alle 18.30 nei sabati e nei festivi per le auto private e dalle 8.30 alle 12.30 per quelle commerciali.

Stop alle benzina Euro 0 dalle 7.30 alle 19.30 nei giorni da lunedì al venerdì.

Inoltre, scatta il divieto di “sosta con il motore acceso per tutti i veicoli, di riscaldamento domestico a legna non efficiente, di accensione fuochi” e di avere una “temperatura superiore ai 19 gradi nelle abitazioni e negli esercizi commerciali”.

In quali comuni

Le limitazioni saranno attive in tutti i comuni superiori ai 30mila abitanti e in quelli che volontariamente hanno aderito al protocollo.

Il sito della Regione ne ha comunicato l’elenco completo: Milano, Paderno Dugnano, Rozzano, Cernusco sul Naviglio, Pioltello, Cologno Monzese, Bollate, Cinisello Balsamo, Corsico, Legnano, San Donato Milanese, Rho, Segrate, Sesto San Giovanni, San Giuliano Milanese, Abbiategrasso, Cormano.

2 thoughts on “Smog: con l’incubo inquinamento torna a Milano il blocco del traffico

  1. In sostanza bloccano tutte le auto che nn sono nuove, io ho un auto cuore della daitzu e in questi giorni ho degli impegni improrogabile cosa faccio?Come sempre siamo noi ad essrr penalizzati.grazie questa volta ai botti che dovrebbero essere abolito nella maniera più assoluta.

  2. Infatti piacerebbe anche a me sapere come ci si deve comportare: non posso permettermi di rimanese a casa da lavoro, e la mia azienda non è raggiungibile coi mezzi pubblici. Cosa faccio? Chi tutela la mia posizione lavorativa?
    Non posso permettermi di cambiare l’automobile. per intanto i mezzi pubblici DIESEL comunali continuano a circolare inquinando per 10 automobili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.