Sala “Milano vuole mettere la sua esperienza a disposizione del Paese” Ma quale? Stazione Centrale, Rogoredo?

Milano

“Milano rifiuta di immaginarsi come città stato ma vuole mettere la sua esperienza a disposizione del Paese” così Sala durante l’inaugurazione del nuovo campus dell’Università Bocconi. “Milano a domanda risponde”, ha detto Sala durante l’inaugurazione alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Impunemente non considera Milano cIttà Stato, ma in altre occasioni esprime la volontà di ottenere l’autonomia per la città. Sull’esperienza che regala generosamente, Milano ha qualcosa da obiettare. Anche il “modello” Stazione Centrale, Boschetto di Rogoredo, Lambrate, insediamenti rom a vasto raggio, abusivismo dilagante ecc.? I cittadini e i video hanno voce. Offriamo qualche testimonianza

Periferia via Frigia 

Non è caduta una bomba. Ma questo è il cratere che vede chi si affaccia dai balconi o dalle camere con vista. Uno scenario apocalittico…E i balconi che si affacciano sono sempre lì. «Il fatto è che non so più a chi rivolgermi per capire che ne sarà di questa zona sotto casa mia, in questo quartiere inquinato, grigio, malato», spiega Sonia Fagioli. (Corriere9

Caselloo daziale Porta Nuova

 “Quattro le case del dazio vuote in città. La struttura del casello di Porta Nuova ha muri scrostati e pezzi di parete mancanti o rovinati. A terra ci sono calcinacci del cornicione, una parte si è staccata dal tetto ed è caduta rovinando anche la pavimentazione. (Corriere)

Parco Vittorio Formentano La confessione a Leggo

Io arrivo solitamente tra le 17 e le 19. Alle 17 c’è già parecchia immondizia gettata a terra, i cestini puzzolenti e nel periodo estivo era praticamente impossibile sedersi vicino ad una panchina perchè i cestini vicini maleodoravano tantissimo e addirittura alcune panchine erano circondate di resti di cibo, bottiglie vuote e sporcizia di vario tipo..

Secolo d’Italia zona Calvairate

Ennesimo episodio di degrado causato dal buonismo degli amministratori. Sangue per terra. E due uomini armati di coltello intenti a tagliare carne sull’asfalto mentre un altro, in piedi, osserva. E’ la scena immortalata in un condominio di Milano che mostra una sorta di macelleria abusiva allestita in un cortile. Siamo a via Maspero, zona Calvairate, dove alcuni residenti hanno scattato l’immagine per denunciare l’accaduto

Seguono tre video dimostrativi dell’incuria di questa Giunta e del degrado dilagante

Olga Molinari

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.