Dal comune 4 milioni di euro per una nuova ciclabile ammazza posti auto in Sempione

Milano

Ma sì, ma certo, una nuova pista ciclabile a due corsie di marcia in corso Sempione serve moltissimo al prestigio di una Milano “sostenibile”. Soprattutto per un Sindaco parolaio che va in auto appena può e parcheggia in divieto. Lambrate Informata ha fotografato il fatto. E non è la prima volta. Ma le parole, nel mondo di marketing usato dalla Giunta, diventano realtà prioritaria assolvendo l’esigenza della bandiera green approvata. E così il comune di Milano mette sul piatto 4 milioni di euro del programma europeo Pon Metro per la realizzazione della pista ciclabile Eurovelo 5 – Naviglio Pavese, Duomo Sempione, Molino Dorino, Percorso Nord. La giunta guidata da Beppe Sala ha approvato il progetto definitivo dell’itinerario e l’esecuzione dei lavori è stata affidata a MM. Le ristrutturazioni delle case popolari possono attendere. Con il progetto, corso Sempione diventerà un viale alberato dotato di un controviale per ogni direzione, due parterre verdi alberati con una corsia interna da due metri riservata alle biciclette e ai pedoni, due corsie per senso di marcia per i veicoli. La riqualificazione consentirà di ridisegnare gli spazi della sosta con il risultato di aumentare il  traffico e creare ingorghi lungo un asse di passaggio e soprattutto decimare i posti auto. Eliminati, senz’altro, i posti auto sotto gli alberi da sempre utilizzati come parcheggio in una zona così abitata. Personalmente considero andare in bicicletta un’emozione di libertà, ma con questo progetto si riconferma la politica di Sala di una mobilità sostenibile che ignora le esigenze dei residenti, dichiarando una guerra senza limiti alle automobili. E a chi le usa per necessità.  Ma chi si ferma in zona vietata…lì   viene multato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.