LA WOODSTOCK DEI POVERI. (noi siamo figli delle stelle)

Milano
Questo Sabato a Linate il primo evento con Jovanotti. Previste 100k persone. La Giunta freak di Milano ha pensato bene di chiudere dal pomeriggio tutte le via d’accesso a Viale Forlanini ed obbligare i 100 mila sudditi a farsi a piedi una sana camminata di 8km (4 alla andata, 4 al ritorno in piena notte) in un allegro fiume umano. E’ questa la Milano di Sala: sana, podista, antifascista, sorridente, fra famiglie sudate, ragazzini spensierati, chioschi con salama da sugo, odore di canne, borseggiatori e vesciche ai piedi. Volendo, puoi peró prenotare un comodo parcheggio sovvenzionato a Segrate, alla popolare cifra di 21 euro (!) e posti limitati.
Prevedere un delirio da Rivoltana a viale Corsica e Corelli, da sabato pomeriggio a notte inoltrata, non è difficile.
Beppone (il nostro amato Sindaco) ha comunicato che parteciperà all’evento. Chissà se anche lui, come i suoi sudditi, si sparerà 4km a piedi sotto il sole e 4 al ritorno dopo mezzanotte. Chi lo vede, per favore lo filmi.
Io (dopo aver già visto i Beatles al Vigorelli, Frank Zappa e Miles Davis…) staró a casa e salteró questo Jovanotti, con qualche timore in attesa che mia figlia e le sue amiche tornino a notte fonda.
Il giorno dopo (domenica), qui in zona Pagano, saremo gioiosamente blindati a casa dal nostro Sindaco Beppone a causa della corsa organizzata del sua amico dj Linus. Circondati.

Grazie, Beppone. Un piacere che sia tu ad organizzarmi il weekend. Per un milanese libero e liberale come me, sono soddisfazioni.

Post di Giorgio Bellachioma su FB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.