Granelli inventa la connessione a piedi tra la M4 e la M3. Stavolta sbotta anche mezza sinistra

Fabrizio c'è Milano
Ieri Granelli ha presentato ai Consiglieri Comunali la sua idea di interconnessione tra la linea M3 e la futura linea M4. Infatti dopo 8 anni dall’aggiudicazione di un’opera che vale 2 miliardi e che ha già subito una variante de 300 milioni in più si é “scoperto” che le 2 metropolitane non hanno una stazione di connessione!
L’ idea di Granelli è di collegare le stazioni della gialla di Piazza Missori con quella della blu /M4 diSforza Policlinico. Come? Camminando  sui marciapiedi !
L’idea dell’Assessore Granelli è così concepita: da Piazza Velasca si prolungano i mezzanini fino a metà  via Pantano. Da lì si procede attraverso un percorso pedonale in Largo Richini e quindi si attraversa, sempre a piedi, l’area verde dietro San Nazzaro in Brolo per spuntare in Via Francesco Sforza dove c’è la fermata della M 4 Sforza Policlinico.
Spendere 20 milioni per fare un collegamento pedonale in superficie tra Missori e M4 è uno spreco ai danni del contribuente. I passeggeri troveranno più comodo fare interconnessione utilizzando la linea 1 tra San Babila e Duomo.
I tecnici hanno scartato un collegamento Crocetta M3 – Sforza M4  perché in Corso di Porta Romana lo spazio è angusto e perché non hanno voluto utilizzare il sedi.e del Policlinico. Forse non vogliono questa soluzione per non impedire in futuro il sogno della riapertura del Naviglio.
La novità è che stavolta, di fronte alla strampalata idea di Granelli, oltre alle opposizioni è insorta metà dei Consiglieri di sinistra.
Anziché sprecare 20 milioni per un intervento che, come sempre, porterebbe anche il taglio di 70 pacheggi,  Forza Italia propone un collegamento su piccoli bus elettrici tra Policlinico M4 e Crocetta M3 per connettere linee e collegare padiglioni.

5 thoughts on “Granelli inventa la connessione a piedi tra la M4 e la M3. Stavolta sbotta anche mezza sinistra

  1. Qualsiasi metropoli degna di questo nome ha una metropolitana “circolare” che collega tutte le periferie. E’ assurdo continuare a farle passare tutte dal centro di Milano! Quando la progettazione della viabilità sarà pensata per offrire un vero e proprio servizio agli utenti?! Ora come ora crea solo disagi e perdite di tempo!

  2. progetti frettolosi, fatti a tavolino senza aver prima fatto esperienza e misure sul campo. E’ indecente come anche i tecnici MM lascino al “caso” aspetti cruciali della progettazione di opere miliardarie. Per non parlare di tutta la pagliacciata “riapriamo i Navigli” che ce lo chiede la fondazione Cariplo.
    In tutta Milano ad ogni lavoro pubblico saltano parcheggi, spero sia l’ultima giunta di sinistra che vedrá questa cittá. Quanti danni ci saranno da riparare, sempre a nostre spese! Bravo Fabrizio resta sul pezzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.