Piazza Duomo non ha bisogno di banani ma di rispetto e decoro

Fabrizio c'è Milano
Sta per scadere la sponsorizzazione dell’aiuola di Piazza Duomo, con la assurda presenza dei banani nella piazza.
I banani sono stati una geniale trovata di marketing per lo sponsor Starbuck, che ha fatto parlare di sé. Sono stati invece l’ennesima pessima scelta di un Comune incapace di mantenere la monumentalità di Piazza Duomo.
Un Comune che lascia che la Piazza venga occupata tutto l’anno da gazebo, palchi, accattoni  e strimpellatori e poi mette i banani per stupire, per sembrare moderno.
Milano ha tanti luoghi per innovare e sperimentare ma la piazza della cattedrale, il luogo simbolo della sua storia deve mantenere la sua identità architettonica, il suo stile.
L’obiettivo del Comune non deve essere creare nuovi sfondi originali per i selfie ma tenere ordinata e pulita una Piazza che contiene un gioiello mondiale di architettura come il Duomo.
Speriamo in una scelta progettuale del verde  che sia più rispettosa dell’identità architettonica della Piazza, del Duomo  e di Milano.

1 thought on “Piazza Duomo non ha bisogno di banani ma di rispetto e decoro

  1. Tutto questo è verissimo, ma quando vedo in piazza affari il monumento al “vaffa” , quella enorme presa per il culo che è rappresentata da quel dito medio alzato proprio davanti alla “borsa”, palazzo del gioco d’azzardo dell’economia, palazzo della finanza di bananopoli dove i soldi vengono bruciati da computer e accordi sottobanco …. mi riesce difficile pensare che i banani non siano la scelta migliore.
    Anni addietro persino ai TG si cominciava a dire che la finanza stava mettendo in crisi l’economia reale !!!! Qualcuno se lo ricorderà di certo , oltre a me !!!
    Da Cittadino, da Milanese e da Italiano mi sento offeso …. dai banani sicuramente, ma anche da quel monumento posto in posizione “quasi di sfida” . Quindi vogliate perdonarmi se il banano pur essendo offensivo lo reputo all’altezza di una città ipocrita, svenduta, in mano a delinquenti e a lobby pervertite di ogni sorta. No piazza del duomo ha bisogno del doppio dei banani e anche di qualche altra cosa pesantemente offensiva e irrisoria, non sia mai che magari la terapia d’urto svegli chi ancora sta dormendo o facendo finta di non vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.