Piazza 6 Febbraio, prende a martellate il tram. De Pasquale “Contro balordi e squilibrati, raddoppiare i vigili”

Fabrizio c'è Milano

 Si era messo a discutere con il conducente del tram della linea 16, fermo al capolinea di Piazza 6 Febbraio in zona Citylife, insistendo perché lo portasse a casa della sorella. All’ovvio rifiuto dell’operatore, l’uomo ha dato in escandescenze e, dopo aver rotto un tergicristallo del tram, ha estratto un martello dallo zaino e ha cominciato a colpire la carrozzeria del mezzo, per poi andarsene. L’autista Atm ha allertato la Polizia che è riuscita a rintracciare lo scalmanato, un 57enne con precedenti di origini calabresi, che era  poco lontano ancora con il martello nello zaino. Il fatto risale a venerdì sera poco dopo le 22 quando fortunatamente non c’erano passeggeri a bordo del tram della linea 16.Il 57enne è indagato per danneggiamenti. Durante il fatto

Fabrizio De Pasquale, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale, in una nota ha sottolineato “Dopo le fucilate le martellate. Non passa giorno che la cronaca non offra notizie di aggressioni a personale o mezzi ATM. Venerdì un passeggero ha preso a martellate la cabina del guidatore in un tram : voleva essere portato sotto casa!

È sempre più chiaro che il trasporto pubblico è il luogo prediletto per le gesta dei tanti squilibrati, balordi e vandali che circolano liberamente in città. Sala incassa 120.000 euro al giorno in più dai milanesi, ne spenda qualche migliaia in più per raddoppiare i vigili del NTTP (Nucleo Tutela Trasporto Pubblico). Certi episodi accadono perché in metrò e sui tram non si vedono mai Vigili e Forze dell’ordine e i balordi sanno di non rischiare niente”

2 thoughts on “Piazza 6 Febbraio, prende a martellate il tram. De Pasquale “Contro balordi e squilibrati, raddoppiare i vigili”

  1. C’è da sperare che il martellatore non venga giustificato a causa di stato di bisogno. È davanti agli occhi di tutti che è venuto meno il rispetto per la cosa pubblica. Se a ciò aggiungiamo la quasi totale assenza di controllo il gioco è gatto. Milano dovrebbe essere dotata di maggiori controlli altro che privacy. LA SICUREZZA VIENE PRIMA DI TUTTO. I SOLDI CI SONO OCCORRE SPENDERLI BENE. I LAVORATORI VANNO TUTELATI. IL POPOLO VA TUTELATO

  2. Il signore con il martello si prenda un figlio di via da Milano, così si riesce a limitare i danni futuri da parte di scanzonati fancazzisti.
    Mettiamo gli out out a chiunque faccia uso di violenza , a chi si presta in maniera indecente senza rispetto degli altri, a chi si permette di non essere in linea con le leggi e la vita sociale , il rispetto nella vita sociale dovrebbe riguardare anche un aiuto sociale da volontario di almeno due ore a settimana da parte di tutte le persone residenti nella città per opere a persone a cose o a servizi.
    Cresciamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.