Che fare per battere la sinistra a Milano

Fabrizio c'è Milano

Se il risultato nazionale ha mostrato che il centro destra potrebbe tranquillamente sostituire l’attuale scombiccherata maggioranza Giallo verde, a livello milanese invece si è registrato un successo del PD.

Il Partito Democratico ha trascinatola coalizione di centro sinistra verso un risultato impressionante: la somma di PD + Più Europa + Verdi + La Sinistra fanno il 46,7 dei voti mentre il centrodestra fa 42,7 sommando il 27,4 di Lega al 10,2 di FI al 5,1 di FDI. Sia il centro sinistra che il centrodestra sono aumentati rispetto allo scorso anno poichè i 5 stelle a Milano hanno perso più della meta dei voti .

Ergo, nonostante lamentele, la maggioranza guidata da Sala, se si votasse domattina, partirebbe da un vantaggio di 24.000 voti.

Sarà merito della informazione inginocchiata di cui gode Sala, o demerito di chi fa opposizione (pochi) a Milano? Fatto sta che il PD riesce ancora a farsi votare. E non solo da quelli che partecipano alle marce pro migranti o antifasciste ma anche da tanti borghesi.

Perchè questo blocco sociale, di residenti entro la cerchia della Filovia, che fu di Forza Italia fino a 10 anni fa, è saldamente nelle mani del PD?  

Molti credono alla “narrazione” della bella Milano apparecchiata dal Corriere, senza magari sapere che le scelte pubbliche più signicative sono state fatte 10 o 20 anni fa. Altri non sanno o non vogliono vedere le sacche di povertà, l’emergenza droga fra i giovani, gli anziani abbandonati e il degrado e l’insicurezza di molte periferie. Bisogna poi far conto con i tanti sessantottini e settantottini divenuti uomini di successo col portafoglio a destra ma il cuore sempre a sinistra.

I professionisti che compongono questa borghesia  possono vivere agiatamente a Milano senza scontrarsi con le inefficienze del Comune. A differenza di imprenditori e commercianti, non soffrono sulla propria pelle per i tempi biblici di permessi, autorizzazioni e opere pubbliche.
Per riconquistare Milano il centrodestra dovrà recuperare un po’ di consenso all’interno dei quartieri borghesi all’interno della filovia, oltre che da giovani e mondo cattolico.
Servirà un candidato Sindaco dal profilo equilibrato e dal curriculum rassicurante per questa borghesia.
Anche Forza Italia, che in città ha riportato il 10.2, giocherà un ruolo importante per sottrarre voti al centrosinistra nei quartieri borghesi.
Per scardinare pregiudizi piuttosto radicati Forza Italia deve migliorare la selezione del suo personale politico e aprirsi a candidature esterne. Poi va verificato di più il lavoro e l’impegno degli eletti. Bisogna far emergere quella visione di politica “come servizio” , che molti consiglieri di municipio già applicano.
Poi bisogna guardare ad associazionismo, comitati, categorie e ricerca. Mentre la sinistra ha un approccio che tende a irrigimentare e a utilizzare come “sudditi” il volontariato e i corpi intermedi, FI deve ascoltare e progettare la nuova Milano facendo tesoro di proposte e innovazioni che, fortunatamente, non mancano mai. Un nuovo “collateralismo” a cui offrire spazi, candidature e non solo proteste ma anche “competenze” , “meritocrazia” e “capacita’ di governo”.
Al dinamismo, alla generosità, alla creatività di questa città dobbiamo proporre non altri 5 anni di tasse, divieti e insicurezza, ma un futuro dove il Comune aiuta i suoi cittadini a lavorare ed essere solidali con efficienza, tempi certi, attrattività  e molta più libertà.
È una sfida che si può vincere da qui al 2021

1 thought on “Che fare per battere la sinistra a Milano

  1. Il titolo è fuorviante. Il Centro destra nelle politiche del 2018 a Milano aveva ottenuto il 37,56%. mentre 2 settimane fa la coalizione degli stessi partiti ha raggiunto il 43,23%. Un bel balzo in avanti! Purtroppo i cittadini di Milano (nonostante l’ ottimo lavoro che fate voi di Milano Post) non vengono informati abbastanza delle porcherie di questa amministrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.