Senza controlli la Movida fa danni pure in Piazza Risorgimento

Fabrizio c'è Milano

Una piazza riqualificata eppure teatro di spaccio e di gang di adolescenti.
Piazza Risorgimento ha cambiato il suo aspetto grazie alla costruzione di 2 parcheggi sotterranei che hanno riqualificato le sue aree verdi e pedonali. Nuovi locali, dehors, chioschi.
Questo ha portato la piazza a brulicare di movida giovanile, nonostante confini con 2 cantieri infiniti della M4. Purtroppo però la presenza di tanti ragazzini, quando non è governata da qualcuno, porta con sé problemi.

Al centro della piazza, sotto il Monumento dedicato a San Francesco, stazionano oramai constantemente spacciatori. Con il bel tempo dopo le 2 alla chiusura dei locali vi sono sempre schiamazzi e molestie di ubriachi o ragazzi che litigano. Purtroppo negli ultimi tempi, si è aggiunto il fenomeno di baby gang che rapinano e aggrediscono loro coetanei dopo averli provocati. Si tratta di ragazzi che giungono da altri quartieri o addirittura da fuori Milano, secondo un copione già conosciuto all’Arco della Pace e in altri luoghi di ritrovo di giovanissimi.

Vigili e Forze dell’Ordine arrivano solo a rapine avvenute, il Comune è del tutto assente se non per mandare qualche pattuglia di ausiliari e per aver realizzato circa 20 metri di ciclabile verso il nulla. Comitati e residenti chiedono l’illuminazione delle aiuole centrali da anni. I titolari dei locali hanno dovuto assumere della vigilanza privata.

Siamo a 300 metri dalla Prefettura, nel centro della città, ma il Comune non ha ancora sentito l’esigenza di intervenire. Nonostante 1,4 miliardi di tasse pagate, per Sala e Scavuzzo la movida selvaggia, le risse, bottiglie e vetri rotti ovunque non sono per loro un fenomeno da affrontare. Invece questa vicenda dimostra che non basta curare giardinetti e arredo urbano, se poi non fai rispettare la legalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.