La cinofilia nel sociale:il GMC presenta un eccellente modello di lavoro per l’autismo

Zampe di velluto

Venerdi 5 aprile nella prestigiosa Sala Conferenze di Palazzo Reale a Milano si è tenuta la presentazione della raccolta di fiabe per l’inclusione: “Il baule dei Tesori”, disponibile gratuitamente in

Filippo Di Biagio, 10 anni, autistico, con uno dei suoi cani da assistenza, Biancaneve (Korad Multich Gatefields Smart Guy x Pietra Preziosa Blu Di Cambiano), Pastore Scozzese a pelo lungo.

formato pdf e file audio al sito: reginadeicani.wixsite.com/ilbauledeitesori/      Questo lavoro è nato dalla collaborazione con l’Associazione Angeli di Ninfa di Carmagnola (To), che si occupa di disabilità, nell’autismo in particolare, con la Dott.ssa Luisa Di Biagio; realizzato grazie al lavoro di autori quasi tutti autistici. Le favole prendono spunto da storie vere e sono pensate per bambini e ragazzi di tutte le età e sono accompagnate da schede didattiche che possono facilitare il lavoro di mediazione di genitori e insegnanti. Il Baule dei Tesori è solo la punta dell’iceberg di un Progetto progetto molto più ampio di divulgazione, sensibilizzazione ed educazione collocato in un sistema di Rete che include anche la residenzialità, la formazione e l’inserimento lavorativo di persone autistiche e disabili anche grazie alla cinofilia professionale che trova spazio nel progetto a 360°.

I quattro fratellini lombardi testimonial del progetto con il cane da Servizio Sugar di Casa dei Wescot, West Highland White Terrier
da sx la Dott.ssa Elena Zanni e la Dott.ssa Luisa Di Biagio

Sono intervenuti il Dott. Gianluca Comazzi – Consigliere Regionale della Lombardia, sostenitore da sempre attendo e sensibile alle tematiche relative alla relazione uomo-animale; il Dott. Francesco Micoli – Presidente del Gruppo Cinofilo Milanese, Medico Veterinario e allevatore scrupoloso ben consapevole dell’importanza del benessere psico-fisico di tutti gli animali, in particolare del cane lavoratore; Marco Elviri – Presidente di Cascina Blu Onlus, punto di riferimento importante in Lombardia per la Rete e per la realizzazione di progetti all’avanguardia per l’autismo tra cui un importante spazio è dedicato all’ambito cinofilo e agli IAA (comunemente conosciuti con il termine Pet Therapy); Nicola Giannasso – Referente Progetto Autismo per A.I.D.O. intercomunale di Corsico- Trezzano S.N., un papà che ha raccontato per immagini e in modo toccante il ruolo insostituibile del cane da servizio nel percorso del figlio Tommaso, 17 anni, autistico; Monica Fiorin, speacker di Radio SP30 che ha illustrato le molteplici attività della radio nel sociale tra le quali la realizzazione gratuita di tutte le tracce audio della raccolta di fiabe; Dott.ssa Elena Zanni, Educatore cinofilo e Referente IAA, che ha presentato in modo esaustivo l’offerta di laboratori che accompagnano il libro nella fase di divulgazione ed educazione: laboratori artistici, cognitivi, di relazione uomo-cane e LIS (Lingua dei Segni Italiana).

Novecento (Beautiful Moijto, all. Daniela Pochini) cane da Servizio durante un intervento ; coadiutore Elena Zanni
Futura (Family Affair, all. Daniela Pochini) cane da servizio, coadiutore Elena Zanni

Attraverso il laboratorio artistico i ragazzi potranno entrare in contatto in modo attivo con le importanti tematiche di inclusione e contrasto al pregiudizio veicolati dalle storie. I laboratori cognitivi, guidati da psicologi, permetteranno l’elaborazione e la corretta collocazione di valori importanti basandosi soprattutto sulla raccolta dei bisogni e delle criticità emergenti in ogni gruppo come ad esempio il terribile fenomeno del bullismo. Il laboratorio di relazione uomo-animale vede protagonista assoluto il cane nella sua veste più etica di lavoratore: al servizio della persona. Attraverso tale relazione saranno facilitati percorsi di socializzazione e rielaborazione, grazie al lavoro di cani preparati e di professionisti abilitati dal CRN IAA – come da Linee Guida Nazionali emanate il 25/3/2015. La quarta offerta si pone l’obiettivo di accessibilità anche alla popolazione sorda e di divulgazione della cultura della LIS: guidati da esperti, i gruppi realizzeranno veri e propri video di traduzione in LIS delle fiabe. I video saranno poi messi a disposizione di tutti sul sito rendendo così fruibile a tutti l’importante contenuto del progetto. Ha avuto ampio spazio la Dott.ssa Luisa Di Biagio, ChPsychol, Membro Accreditato della BPS (British Psychological Society), psicologa, counselor, esperta in Autismo, Attivista per i diritti degli Autistici e delle Donne, tecnico abilitato Enci per la preparazione del cane da lavoro. Con il suo intervento ha illustrato quali sono le nuove frontiere dell’autismo, che conosciamo oggi rispetto a ieri e come andrebbe gestita l’integrazione di tutte le persone autistiche, con e senza disabilità. Ha poi mostrando, attraverso un’esplicativo video, le fasi di preparazione e lavoro effettivo del cane da servizio. In sala erano presenti anche 2 degli 8 cani dell’èquipe lombarda.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.