La sinossi pittorica di Gabriele Poli A cura di Luca Pietro Nicoletti

Cultura e spettacolo

 Dal 2 aprile al 4 maggio 2019  Inaugurazione martedì 2 aprile, ore 18.30 

Associazione Culturale Renzo Cortina, Via Mac Mahon 14 interno 7, Milano

Tel: 0233607236    e-mail: artecortina@artecortina.itwww.cortinaarte.it

Angelo

La mostra segue la personale tenuta nel mese di Marzo presso il Centro Culturale Sergio Valmaggi di Sesto San Giovanni, dove sono state esposte le opere relative ai d’Apres.

In questa mostra saranno esposte circa 20  opere che testimonieranno il percorso pittorico svolto nell’arco di quattro decenni.Si comincia con un opera del 1973 , dedicata alla nonna materna, nella quale si possono già individuare alcuni elementi fondamentali e ricorrenti nella successiva ricerca pittorica: un forte sentimento della realtà  e nel contempo l’esigenza di evocarla, più che rappresentarla, attraverso la dinamicità della  materia e della  luce.Un opera del 1985, Sfinge, mette in risalto l’azione di revisione strutturale della figura attraverso l’azione texturizzante e di corrosione del segno pittorico.Segue un’opera del 1986, Cascina Meriggia,  dove appare l’utilizzo della “pasta alta”,  materia pittorica data in spessore e sulla quale vengono registrati in modo tattile il segno e la trama.Nucleo del 1987 è un opera nella quale il lavoro di tessitura del segno viene spinto agli estremi.L’elemento di dinamicità futurista, di natura boccioniana, viene spinto nelle sue estreme conseguenze di vitalismo biologico.

Gli anni ’90 e i primi del 2000 segnano un momento di avvicinamento  all’esperienza informale, attraverso  configurazioni materiche, tracce di paesaggio metropolitano, impronte e figure, sempre però percepite e rivissute attraverso luminosità atmosferiche reali. Dagli anni 2000  una serie di opere testimoniano la ricerca orientata verso una possibile ridefinizione della figura, nata dal desiderio  di riarticolare gli elementi del linguaggio pittorico sviluppati sino a quel momento. Tra le quali in particolare gli Angeli della Periferia, i d’Après, i Muri, i Ciclisti, le Veneri, opere che porteranno il percorso espositivo fino ad oggi. Catalogo in galleria, Edizioni Cortina Arte, testo critico di Luca Pietro Nicoletti, contributi di Stefano Cortina, Giovanni Cerri, Annalisa La Porta, Dimitri Plescan, Anna Finocchi, Melina Scalise, Walter Venanzio, Alberto Panaro, Franco Migliaccio, Alberto Veca.

In collaborazione con la Galleria Orenda Art International di Parigi.

La mostra resterà aperta negli orari: 10.00-12.30 / 16.30-19.30,chiuso domenica, lunedì mattina e festivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.