Stazione Centrale: gambiano molesta passanti e aggredisce agenti con una bottiglia

Cronaca

Ancora una volta Piazza Duca d’Aosta, proprio accanto alla zona Stazione Centrale, è stata teatro di un episodio di violenza che ha avuto come protagonista  un gambiano di 20 anni.

Venerdì pomeriggio intorno alle 16 il giovane,  insieme ad altri due stranieri, si divertiva a infastidire e spaventare  i passanti, alcuni dei quali, allarmati dalle loro intemperanze, hanno contattato la polizia chiedendo che intervenisse sul posto.

Gli agenti della questura di Milano che si sono presentati nel piazzale sono riusciti solo in parte a riportare ordine, infatti, mentre due degli africani sono spariti al loro arrivo, il terzo, chiaramente più esagitato e strafottente, si è scagliato contro i poliziotti con in mano una bottiglia di rum in vetro. Non solo, il gambiano ha anche provato, senza fortunatamente riuscirci,  a impadronirsi di un palo della segnaletica stradale sradicandolo da terra per usarlo contro gli agenti.

Alla fine il nordafricano è stato bloccato non senza difficoltà dalla polizia ed è finito in manette con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Solo una decina di giorni fa, ancora in piazza Duca d’Aosta, un cittadino somalo, dopo aver dato in escandescenze, aveva aggredito un poliziotto con una spranga di ferro, ferendolo a un fianco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.