Aggredisce capotreno e spacca un vetro: arrestato boliviano

Cronaca

Sulla linea ferroviaria Tirano-Sondrio-Lecco un extracomunitario ha aggredito il capotreno sostenendo che gli aveva rubato il telefonino. L’uomo poi ha spaccato una mensola e con una sassata ha infranto il vetro di una carrozza con i viaggiatori terrorizzati per quanto stava accadendo.

Il 20enne, boliviano e con precedenti, è stato quindi condotto negli uffici della stazione dove, a seguito di una perquisizione, è stato trovato in possesso di un martelletto frangivetri rubato sul treno. Il giovane è stato arrestato per furto, lesioni volontarie, danneggiamento e interruzione di pubblico servizio. Il treno partito dalla Valtellina è ripartito dopo oltre un’ora.
Dinamica dell’episodio: il personale di Trenord ha dato l’allarme alle forze dell’ordine e quando il treno si è fermato alla stazione di Mandello del Lario (Lecco) l’aggressore è sceso e, prima di tentare la fuga, ha raccolto dalla massicciata alcuni sassi per scaraventarli contro il convoglio. Alla fine è stato bloccato da una pattuglia dei carabinieri e da un’altra della Polfer giunta da Lecco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.