Il visionario Sala non mostra attenzione per le piccole, ma grandi cose del territorio

Milano

La fisionomia di un luogo, di una piazza, di un crocevia rappresenta la fisionomia di un ricordo con la sua identità di riferimento. L’evoluzione della vita modifica, trasforma i luoghi, ma non i punti evocativi, i dettagli che permangono e connotano quello spazio. E l’affetto conseguente diventa riconoscere l’”anima” che vibra e che ognuno sente vestita di immagini e di memoria. Il senso civico dell’attenzione e del desiderio del decoro nasce anche da questi sentimenti. E diventa spontaneo adottare “un glicine”,  preservarlo, renderlo forte e bello, chiamare un quartiere per la potatura, stare insieme per proteggerlo. Il Giorno narra l’episodio e l’adozione di tanta bellezza diventa simbolo, patrimonio di una città. Ma quanti angoli o piazze sono abbandonati all’incuria e al disordine. Urbanfile descrive il piazzale dedicato allo scrittore Salgari “Aiuole spennacchiate, catrame dei percorsi pedonali scrostato e in alcuni punti sterrato da rendere difficoltoso l’attraversamento in caso di pioggia perché si trasforma in fango. Poi sarebbe il caso di capire da che parte si può accedere al giardino centrale, visto che di strisce pedonali ce n’è una sola, quella dal lato di Via Venosa. La gente attraversa molto spesso arrivando da via Tito Livio ma anche dal lato tra via Via Sebino e Via Carabelli. Non sarebbe buona cosa ridisegnare le strisce a terra, per una migliore chiarezza dei ruoli da seguire?”  Sala aspetta che qualcuno adotti la piazza?  Marco Bestetti presidente del Municipio 7 considera il suo compito di amministratore e  scrive su facebook “Vuol dire anche – e soprattutto – occuparsi delle piccole cose. Della vita quotidiana dei nostri cittadini. Da anni l’aiuola di Piazza #DeAngeli veniva rovinata da chi attraversava la strada in un punto pericoloso, danneggiando il verde e creando situazioni di rischio per i pedoni. Con la nuova recinzione di protezione dell’aiuola, che è stata anche arricchita con la piantumazione di nuovi arbusti, diamo più sicurezza ai pedoni e più decoro ai nostri quartieri. Piccoli esempi di grande attenzione per il territorio.” Ed è una sintesi perfetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.