Piazza Duca D’Aosta, tre parcheggiatori abusivi allontanati con Daspo urbano

Cronaca

Colpiti dal cosiddetto Daspo urbano tre parcheggiatori abusivi italiani di oltre 50 anni che stazionavano di fronte alla Stazione Centrale di Milano, intorno a piazza Duca D’Aosta. La misura comporta l’allontanamento previsto dal decreto legge n. 14 del 2017 conosciuto come decreto Minniti. Il provvedimento è giunto a seguito dell’attività svolta dal Nucleo tutela trasporto pubblico della polizia locale ed è stato firmato dal questore  di Milano.

Con l’intensificazione dei controlli della polizia locale intorno alla Stazione Centrale,  dopo diverse segnalazioni arrivate,  dal 1° giugno a metà settembre sono stati fatti 154 sopralluoghi che hanno portato ad allontanare 64 persone, a 48 contestazioni ai parcheggiatori e 29 provvedimenti di allontanamento per 48 ore, secondo le disposizioni del decreto 14 del 2017 intitolato “Disposizioni urgenti in materia di Sicurezza delle Città”, in particolare ai tre colpiti da Daspo.

Secondo il decreto Minniti, infatti, nei confronti dei trasgressori dei divieti di stazionamento o di occupazione degli spazi a rischio sicurezza, oppure degli spazi pubblici con onere civico di tutela (aree interne alle infrastrutture ferroviarie, aeroportuali, marittime, di trasporto pubblico, nonché plessi scolastici, universitari, musei, parchi e aree verdi e/o archeologiche) è prevista una sanzione amministrativa da 100 a 300 euro. All’autore viene poi ordinato l’allontanamento con provvedimento scritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.