Berlusconi si candida alle Europee e presenta il “Manifesto delle libertà”

Politica

Dopo la riunione di palazzo Grazioli, Berlusconi appare critico verso Matteo Salvini. “Il vertice del centrodestra ha confermato che la coalizione è definitiva per tutti e tre i partiti. Poi Salvini ha fatto uscite non gradevoli e non accettabili da parte nostra. E forse lo fa con la scusa di non far scoppiare un diverbio con gli alleati del M5s, quel diverbio che noi vogliamo che scoppi”. Così afferma il leader di FI al termine della convention di Fiuggi.

Continua il Presidente:”Ci sono due squadre, una della Lega, che si è presentata con il programma scritto al 95% da noi, e l’altra, quella del M5s, che si sta rivelando peggiore di quanto immaginavamo, peggiore della sinistra. Nemico delle imprese e delle infrastrutture, propenso alle nazionalizzazion. I Cinque Stelle sono  “nemici della libertà” e ha attaccato anche Rocco Casalino: “In una democrazia sarebbe già fuori con la valigia in mano”. Il riferimento è all’audio di minacce ai tecnici del Mef.

Come nel 1994 è l’ora di una grande mobilitazione delle coscienze per noi che rappresentiamo l’Italia seria, onesta, concreta, fattiva. Chiediamo di unirsi a noi anche agli italiani dell’Altra Italia, quella che oggi non ha una rappresentanza politica, all’Italia che crede nel lavoro, nello studio, nella competenza, nell’impegno…Vogliamo che quest’Italia sia protagonista della nuova stagione politica, che realizzi, a partire da noi stessi, un profondo rinnovamento, che premi il merito, la capacità e l’impegno. Ancora una volta diciamo ad alta voce Forza Italia. Siamo sicuri che l’Italia migliore vincerà ancora”. 

Infine uno sguardo al futuro, con particolare attenzione alle Europee 2019: “Abbiamo salvato l’Italia dai comunisti, 25 anni dopo l’Italia si trova di fronte a un pericolo ancora peggiore, l’ignoranza, l’incompetenza, l’aspirazione continua all’odio sociale. Saremo ancora noi a salvare il Paese. Sarò ancora in campo alle prossime elezioni per salvare il Paese che amo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.