Nuove assunzioni, ospedali sicuri… ecco come miglioriamo la sanità lombarda

Lombardia

Sono trascorsi quattro mesi dall’inizio di questa nuova legislatura. Sono state settimane molto intense in cui abbiamo lavorato sodo per mettere in campo misure e provvedimenti che rispondano sempre meglio alle necessità e ai bisogni dei cittadini. Una legislatura partita all’insegna del fare e delle azioni concrete e che non si ferma anche a ridosso di una breve pausa estiva. Stiamo infatti continuando a lavorare per migliorare l’offerta dei servizi anche di fronte ai continui tagli del governo. Sono certo che il percorso da seguire sia quello dell’autonomia, solo così il comparto della sanità potrebbe diventare ancora più eccellente e con servizi ancora più efficienti. Ecco alcuni dei provvedimenti approvati.

 

250 NUOVE ASSUNZIONI La settimana scorsa, abbiamo destinato 16,5 milioni di euro per circa 250 nuove assunzioni a tempo indeterminato negli ospedali lombardi. Le scarse risorse messe a disposizione e i limiti normativi e finanziari imposti dal Governo nazionale, hanno determinato difficoltà nelle assunzioni anche in Lombardia.

OSPEDALI SICURI Abbiamo affrontato il problema della sicurezza nei pronto soccorso degli ospedali al fine di tutelare da furti e aggressioni sia i pazienti in attesa e nelle corsie sia il personale sanitario. Abbiamo già avviato un tavolo di confronto con il Questore di Milano, i Commissariati della provincia di Milano e le strutture ospedaliere sul territorio. Entro dicembre renderemo note tutte le misure che saranno prese ospedale per ospedale a seconda delle esigenze locali. L’obiettivo è quello di applicare, a partire da Milano, un modello che poi sarà replicato anche nel resto della Regione.

TRASPORTO DIALIZZATI Abbiamo, poi, approvato una delibera che attribuisce alla Centrale Operativa Integrata di AREU il coordinamento del trasporto dei dializzati, sul modello di quanto già realizzato per la gestione dei trasporti in emergenza-urgenza del 118. AREU garantirà il monitoraggio in tempo reale, anche con dispositivi gps, riducendo e annullando i disagi per l’utente. La conoscenza di tutte le informazioni in tempo reale consentirà di intervenire anche con le ambulanze del 118.

POTENZIATA LA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE Abbiamo potenziato con 22 nuovi posti letto fra Milano e Varese, la rete di degenza delle Neuropsichiatrie per l’infanzia e l’adolescenza. Fino ad oggi i ragazzi che soffrono di disturbi psichiatrici venivano ricoverati con gli adulti o in pediatria. Regione Lombardia dà una risposta concreta a un bisogno crescente. In questi anni si si è registrata un’esplosione di casi neuropsichiatrici tra gli adolescenti. Uno dei nodi critici era proprio la mancanza di posti letto per i ricoveri. Con le aperture al San Paolo di Milano e al Del Ponte di Varese, integriamo l’offerta con un grosso sforzo economico, affinché i pazienti siano curati in un luogo adeguato.

Giulio Gallera (Assessore al Welfare in Regione Lombardia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.