Migranti, Presidio di Majorino è grido disperato di una sinistra con l’ossessione dell’immigrazione

Milano

Di seguito le reazioni di Forza Italia alla manifestazione di Majorino pro migranti

“L’hanno presentata come una manifestazione di solidarietà nei confronti dei migranti, ma in realtà si tratta del grido disperato di una sinistra allo sbando. Nella giornata di domani, insieme ai gruppi e associazioni antirazziste, l’assessore Majorino scenderà in piazza per protestare contro la decisione di chiudere i porti italiani alla Aquarius e al suo carico di migranti. Ma l’ardore di Majorino non deve trarre in inganno: si tratta di una mera iniziativa elettorale, su questo non vi è alcun dubbio. Il PD è alla disperata ricerca del consenso perduto, e per raggranellare qualche voto ha ben pensato di dare vita a iniziative ideologiche incentrate sull’accoglienza, uno dei loro cavalli di battaglia (forse l’unico rimasto)” dichiara l’on. Stefano Maullu eurodeputato di Forza Italia.

“Ancora una volta la giunta Sala – con l’assessore alle Politiche Sociali Majorino in prima fila – utilizzano il tema dell’immigrazione in maniera ideologica, strumentalizzando una vicenda molto seria” afferma Gianluca Comazzi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale. “Per questo motivo Forza Italia non condivide l’iniziativa prevista per domani dal titolo “Apriamo i porti. Garantiamo soccorso in mare”. Come ribadito da Mariastella Gelmini e Anna Maria Bernini, sul tema dell’accoglienza l’Italia si è sempre spesa, con grande impegno e sacrificio. E’ giunto il momento che l’Europa (Malta in primis) faccia la sua parte. Il nostro Paese – prosegue – non può più essere lasciato solo nel gestire questo fenomeno epocale. Riteniamo che i veri responsabili siano tutti coloro che si rifiutano di offrire il loro aiuto, scaricando tutto il peso di questo fenomeno sulla nostra nazione”.

La sinistra – commenta il consigliere comunale e regionale Silvia Sardone – continua a perdere elezioni in serie, anche a questo giro delle comunali ha perso numerosi comuni senza strapparne uno. Nonostante le sconfitte costanti, il Pd e i vari gruppi di sinistra continuano a evidenziare la loro unica priorità: i migranti. Su questo versante la sinistra meneghina ha un’ossessione preoccupante. I milanesi sembrano ormai scomparsi da tutte le scelte amministrative, sacrificati sull’altare del tema dell’accoglienza. Il sindaco Sala, Majorino, le associazioni, i sindacati sono concentrati solo sull’immigrazione. Dalla marcia dell’anno scorso pro clandestini, alle raccolte firme per regolarizzare tutti, passando per la prossima tavolata dei migranti con tanti saluti agli italiani in difficoltà e ora anche il presidio di domani in Piazza della Scala per i porti aperti. Ormai per la sinistra esiste solo un tema e salvaguardare il business dell’accoglienza per garantire cooperative, onlus, ong, mediatori culturali, centri accoglienza è l’unico pensiero quotidiano.

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.