Mapei ‘Adotta una guglia’ del Duomo

Milano 17 Maggio – Mapei entra a far parte dei Grandi Donatori della Veneranda Fabbrica associando la propria storia, lunga più di 80 anni, al simbolo di Milano in Italia e nel mondo: il Duomo che ogni anno viene visitato da circa l’80% dei turisti che visitano la città (circa 2,2 milioni di persone) a cui si sommano i fedeli. Mapei sostiene il restaturo delle 135 guglie della Cattedrale, la cui storia è legata alla generosità dei milanesi, incluse le grandi famiglie e gli illustri mecenati. La guglia viene scelta dal donatore in accordo con la Veneranda Fabbrica; quella Mapei è la G 70 situata in prossimità della Terrazza centrale del Duomo verso il lato Nord alla cui sommità è posizionata una statua raffigurante un Santo con sembianze giovanili, opera ascrivibile alla metà del Novecento, probabile riproduzione di una statua ottocentesca. Il volto, girato di tre quarti rispetto al corpo, è dotato di un’intensa espressività. Abbigliato con un drappo che lascia scoperto il torace e la schiena, ha le braccia raccolte sul petto e i piedi scalzi.

Con l’adesione a questo progetto Mapei vuole affermare la propria identità milanese ed esportarla nel mondo, dove è presente con 82 consociate, 79 stabilimenti produttivi in 34 Paesi nei cinque continenti, un fatturato consolidato di 2,4 miliardi di euro e circa 10.000 collaboratori di cui 800 si occupano della ricerca, 400 dei quali lavorano a Milano nella sede centrale. L’azienda e la famiglia Squinzi hanno sempre sottolineato il legame particolare con la città ed esaltato la propria ‘milanesità’ in un contesto aziendale sempre più globale. Legame che li ha visti partecipare a molte iniziative a sostegno del capoluogo lombardo come la realizzazione dei lavori di ristrutturazione del Teatro alla Scala, la collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia; la sponsorizzazione dell’Orchestra Verdi o la ristrutturazione del Teatro dell’Istituto prenale minorile C. Beccaria, oltre al Duomo, dove i suoi prodotti e le sue tecnologie innovative vengono utilizzati per il recupero e l’impermeabilizzazione delle Terrazze ed il trattamento di alcuni elementi architettonici.

Come ha reso noto il Presidente della Veneranda Fabbrica, Fedele Confalonieri, il progetto ‘Adotta una guglia’, nato nel 2012 ad oggi ha raggiunto la cifra di 7 milioni di euro, 700.000 dei quali raccolti con piccoli contributi da 50 o 100 euro. Cifre utili alla cura quotidiana e alla conservazione del Duomo che è la casa di tutti i milanesi.

Share Button
Pierangela Guidotti

Autore: Pierangela Guidotti

Laurea Magistrale in Lettere Moderne. Master in Relazioni Pubbliche. Diploma ISMEO (lingua e cultura araba). Giornalista. Responsabile rapporti Media relations e con Enti ed Istituzioni presso Vox Idee (agenzia comunicazione integrata) Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com