Rischio terrorismo sulle rotaie Milanesi

Milano

La vicenda è surreale: da dieci giorni i treni che passano dal Municipio due sono usati come tirassegno da bande armate di sassi. Riporta la vicenda Repubblica:

Dopo il treno preso a sassate fra le stazioni di Milano Greco Pirelli e Sesto San Giovanni del 22 marzo, altri due treni sono stati bersagliati ieri all’altezza di Greco: un macchinista è stato ferito e trasportato all’ospedale Niguarda. Il primo “assalto” al convoglio 10866 partito alle 16.52 da Porta Garibaldi e diretto a Lecco. La cabina del pilota è stata colpita da un grosso sasso, che ha rotto il vetro laterale e colpito il macchinista, un uomo di 31 anni. Il ferroviere ha dovuto fermare il convoglio in attesa dell’arrivo dei soccorsi e di un collega che lo sostituisse.

Un paio d’ore dopo c’è stato un nuovo lancio contro un altro treno, che viaggiava in direzione opposta, il convoglio S9 partito da Saronno alle 18.35 e diretto ad Albairate: questa volta il macchinista fortunatamente non era nella cabina pilota in testa al treno, ma in quella in coda.
In entrambi i casi si sono accumulati ritardi sulla linea.

Il problema, mi scuseranno i pendolari che usano le tratte con i ritardi, è però decisamente più grave di così. L’accesso ai binari è un problema. L’accesso ai binari senza riuscire ad individuare i soggetti che vi accedono è un dramma. Perché, se sei abbastanza vicino da prendere a pietrate il convoglio, lo sei anche per mettere una bomba, tirare una granata o mitragliare il vettore. È un antico problema. Già più volte denunciato su viale Monza, per quanto riguarda la Stazione Centrale, mentre la linea che parte da Greco è una new entry. Eppure questa situazione richiede un intervento fermo delle forze dell’ordine e della magistratura. Se passa l’idea che le strade ferrate sono incustodite il futuro potrebbe riservarci ben più amare sorprese della soppressione di qualche treno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.