Ema, si complica la battaglia in Europa

Milano

Milano 27 Febbraio – Si complica la battaglia al parlamento europeo, per la revisione dell’assegnazione della sede della ricca Agenzia europea del farmaco (Ema) ad Amsterdam.
Con 14 voti contrari, sette a favore e un’astensione, la commissione Affari costituzionali dell’Eurocamera ha bocciato l’emendamento presentato dalla relatrice Mercedes Bresso (Pd), che chiedeva di eliminare dal testo del nuovo regolamento dell’Ema proposto dalla Commissione Ue, ogni riferimento alla città di Amsterdam come nuova sede, e di tornare a discuterne.
L’iniziativa è stata votata da tutto il gruppo dei Socialisti e democratici (S&D), ha rilevato Bresso, “ma respinta col voto determinante di tutto il Ppe e dei liberali dell’Alde”.
Gli unici italiani presenti in aula erano Bresso e la pentastellata Eleonora Evi.(Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.