Il nuovo Codice Etico di Finchimica: la Carta degli Effetti redatta dai lavoratori

Scienza e Salute

Caso Finchimica: ufficializzare le condotte corrette e le responsabilità morali rappresenta la nuova frontiera delle aziende eticamente impegnate.

Il codice etico come mezzo per affermare pratiche e condotte virtuose

Il Codice Etico è uno degli strumenti della responsabilità sociale d’impresa e Finchimica ha voluto farlo proprio, raccogliendo in un documento redatto direttamente dalla base dei suoi lavoratori le buone pratiche di comportamento che appartengono e guidano chi opera nell’azienda. E’ nata così la Carta degli Effetti, dove sono espressi chiaramente l’impegno e la responsabilità nello svolgimento del proprio lavoro di tutti i dipendenti Finchimica. La Carta degli Effetti, in quanto Codice Morale, è una vera e propria Carta Costituzionale dell’impresa che ha lo scopo di definire ed approfondire le responsabilità etico-morali e le condotte auspicabili dei dipendenti di un’azienda che mira a fare chimica in modo virtuoso.

Codice etico: perché adottarlo

Attraverso la definizione chiara e precisa delle responsabilità etiche e sociali dei propri dirigenti, quadri, dipendenti e spesso anche dei fornitori verso gli stakeholder, il Codice Etico diventa uno strumento efficace per prevenire comportamenti irresponsabili da parte di chi opera in nome e per conto dellazienda. Nel quadro del Modello Organizzativo aziendale, il Codice Etico è una tutela per l’azienda, per chi vi lavora, per tutti i soggetti che a vario titolo entrano in relazione con essa e per la società in generale: una garanzia che i comportamenti rispettino determinate condotte. Il Codice etico diviene quindi veicolo dei valori e dei principi stessi di un’impresa. Dalle dichiarazioni di Maura Naponiello, CEO di Finchimica, La Carta degli Effetti di cui è l’azienda si è dotata è un’affermazione della responsabilità di impresa e della volontà di esercitarla nel lavoro quotidiano.

Le specificità della Carta degli Effetti

 Il Codice Etico di Finchimica è frutto di un lavoro di squadra, non è stato imposto dalla Dirigenza ma è stato redatto dai lavoratori stessi. All’interno della Carta degli Effetti sono stati indicati: i principi generali, ovvero i valori portanti di Finchimica, sono espressi nella mission e fungono da guida ed ispirazione per chi opera all’interno dell’azienda. Altre parti del Codice sono dedicate rispettivamente ai criteri di condotta, intesi come linee di comportamento da rispettare per interpretare al meglio i valori e l’etica aziendale, e alle modalità di attuazione, al fine di verificare l’osservanza del Codice e operare per il suo miglioramento. Tra i valori si trovano: sicurezza e salvaguardia della salute e delle condizioni di lavoro, responsabilità sociale, sviluppo sostenibile, onestà e correttezza, rispetto della dignità delle persone e pari opportunità, riservatezza, trasparenza, lavoro individuale e di squadra.

Luca Rampazzo

Laureato in legge col massimo dei voti, ha iniziato due anni fa la carriera di stratupper, con la casa editrice digitale Leo Libri. Attualmente è Presidente di Leotech srls, che ha contribuito a fondare. Si occupa di internazionalizzazione di imprese, marketing e comunicazione,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.