Migrante ferisce carabinieri in un centro di accoglienza

Cronaca

Milano 4 Febbraio – Salvati dal giubbotto antiproiettile. Che ha evitato le conseguenze peggiori dell’esplosione di follia di un rifugiato ghanese di 21 anni a due carabinieri della compagnia di Vimercate che cercavano di contenerlo. Li ha aggrediti senza nemmeno ascoltare, a forbiciate, una al petto e una al fianco, entrambe attutite dalla protezione. Il ragazzo è stato arrestato per tentato omicidio.

E’ successo venerdì 2 febbraio all’interno della comunità Aeris, a Velasca, frazione di Vimercate.

Al migrante, che già la settimana scorsa aveva dato in escandescenze all’interno del centro, era appena stata comunicata la bocciatura della sua domanda di riconoscimento del suo status. Innesco alla sua reazione scomposta, cominciando a sfasciare i vetri della comunità a pietrate, prima della chiamata al 112. Lo hanno dovuto fermare in quattro, compresi i due militari colpiti con le forbici, per portarlo al carcere di Monza, accusato anche di lesioni e resistenza. (Repubblica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.