E ormai emergenza occupazioni edifici abbandonati

Milano

Milano 21 Luglio – Nelle ultime settimane si susseguono occupazioni o tentate occupazioni di edifici abbandonati in tutta la città – commenta Silvia Sardone, consigliere comunale di Forza Italia – 

Questa notte sono stata informata dai cittadini di un’occupazione sventata in Via Ferrante Aporti 62, nell’ex edificio scolastico “Studium”. E’ una situazione che avevo già segnalato: questo grande stabile a pochi passi dall’hub di Via Sammartini e dalla Stazione Centrale è già stato usato nelle ultime settimane come dormitorio da alcuni clandestini. Nella nottata sono intervenute le forze dell’ordine bloccando alcuni immigrati. Non è l’unico luogo occupato in zona, i cittadini di Pasteur sono esasperati per la situazione dell’ex Hotel Pasteur in Via Guinizzelli, occupato da clandestini e ormai ridotto a una discarica. Continuano inoltre i bivacchi in zona Via Zuretti dove ormai i giardinetti sotto le case sono una costante che preoccupa i residenti.

Persiste inoltre l’occupazione, supportata dai centri sociali, degli ex bagni pubblici di Via Esterle sempre ad opera di immigrati. Risulta evidente che le politiche della sinistra sull’accoglienza stanno riempendo la nostra città di immigrati che una volta chiarito che non hanno alcun diritto di stare in Italia diventano clandestini, occupano edifici abbandonati e delinquono. Sullo sfondo rimangono i milanesi, completamente non considerati nonostante le tante segnalazioni.

1 thought on “E ormai emergenza occupazioni edifici abbandonati

  1. E una vergogna che il sindaco e prefetto non intervengono per obbligare la proprietà dell albergo Pasteur di via guinizelli a far sgomberare le persone che occupano abusivamente i locali e il rischio di spaccio droga delinquenza e rischio per tutti i residenti che non escono per paura di essere rapinati pertanto.prego intervenire per vedere di risolvere il problema grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.