Cittadino francese in arresto per detenzione arma clandestina e minaccia aggravata

Cronaca

Nella serata di ieri, i militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Menaggio (CO) hanno tratto in arresto un 63enne cittadino francese, domiciliato a Corrido (CO). Intorno alle ore 15 infatti, dal giardino della propria abitazione, a seguito di un diverbio per futili motivi con un signore che percorreva a piedi un vicolo adiacente alla sua proprietà, dapprima gli aveva puntato addosso un fucile da caccia tipo doppietta calibro 12 e, successivamente, aveva esploso un colpo in aria.

La vittima della minaccia si era data a una precipitosa fuga allertando il 112. Il repentino intervento dei militari aveva permesso di identificare il signore francese e di rinvenire il fucile utilizzato poco prima per esplodere un colpo intimidatorio, un bossolo riconducibile alla cartuccia da poco esplosa e 10 cartucce calibro 12. Dato che il signore non risulta essere in possesso di titoli per la detenzione di armi da fuoco i militari avevano proceduto a perquisire un’altra abitazione di sua proprietà, rinvenendo un altro fucile monocanna, marca kimar, calibro 9 flobert, mai denunciato e munizioni consistenti in 20 cartucce dello stesso calibro.

I successivi accertamenti esperiti hanno consentito di appurare che il fucile utilizzato  per esplodere il colpo in aria e’ un’arma clandestina la cui provenienza e’ tuttora in fase di studio.

L’uomo e’ stato tratto in arresto e dovra’ rispondere di detenzione di arma clandestina, detenzione abusiva di arma da fuoco, esplosioni ed accensioni pericolose e minaccia aggravata. A seguito delle operazioni il francese stato tradotto presso la casa circondariale “Bassone” di Como.

Tutte le armi e le munizioni rinvenute sono state poste sotto sequestro penale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.