Sala frigna: non mi hanno avvertito del blitz. Ma che cambiava?

Fabrizio c'è Milano
Milano 4 Maggio – L’ipocrisia del Sindaco Sala non ha limiti. Non dice apertamente che il blitz in Piazza Duca d’Aosta non si doveva fare, come invece fanno Majorino e sinistra radicale. No, però si deve  barcamenare col sentimento del popolo di sinistra. E allora come se la cava?
Sala  si lamenta di non essere stato avvertito! Bene, ma se fosse stato avvertito cosa cambiava? Nulla. Salvo forse il rischio di qualche fuga di notizie.
Alla fine il blitz ha portato a 12 espulsioni e 26 persone spedite nel Cie a Torino.
La piazza e la città ci hanno guadagnato. Ma Sala anziché ringraziare il Questore e le Forze dell’Ordine chiede un incontro col loro superiore gerarchico, il Ministro dell’Interno Minniti.
Saremo maligni ma non è che, attraverso la politica, vuole forse piegare il nuovo Questore alle logiche buoniste della sinistra milanese? Vuole forse spiegare al Questore che la sicurezza in città si ottiene trasformando le caserme in centri di accoglienza e promuovendo le marce pro migranti?
Ringraziamo noi cittadini la Polizia e le forze dell’ordine per aver riportato un po di legalità in Stazione. E facciamo loro capire che è preferibile il loro senso dello Stato all’atteggiamento di un Sindaco Don Abbondio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.