Occupazioni: palazzina confiscata alla criminalità occupata da spacciatori

Milano

Milano 17 Gennaio – A volte,  a chiedere ragione del loro operato ai componenti della giunta Sala, si ottengono risposte paradossali. – commenta Silvia Sardone, Consigliere Comunale, di Forza Italia– Una delle più emblematiche di questa situazione è stata quella ricevuta in merito alla palazzina di via Mosso al 4 (in piena zona Via Padova), di cui avevo segnalato l’occupazione da parte di spacciatori magrebini che creano numerosi problemi alla cittadinanza.

Spacciatori che poi, nelle ore serali, occupano il territorio nella famosa area tra Via Padova, Via Arquà e via Clitumno. Alla mia richiesta se la Pubblica Amministrazione fosse a conoscenza della situazione e quali provvedimenti intendesse prendere ha risposto il solerte Assessore Maran. Una risposta che non lascia spazio a repliche: il Comune è al corrente da oltre 3 anni, ma non può (vuole) farci nulla perché la palazzina in mano agli spacciatori è stata sequestrata alla criminalità organizzata (sigh). Ovvio. Se l’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione dei Beni Confiscati non si interessa a questa proprietà, il Comune sta a guardare e lascia che la criminalità riprenda il controllo di ciò che le era stato tolto. Neanche a parlarne di metterci davanti una pattuglia della Polizia Locale che scoraggi chi ne fa un uso improprio. Per non parlare dei poteri sostitutivi che questa giunta non vuole proprio sapere di  applicare, anche se le permetterebbero di risolvere questa e tante altre situazioni simili. Nell’attesa che accada qualche cosa, continuerò ad ascoltare le lamentele dei cittadini che mi pregano di non citarli per paura di ritorsioni, perché via Padova sarà anche il “meglio di Milano”, nei titoli dei giornali e nella propaganda della sinistra, ma detto sottovoce: per molti se non tutti quelli che ci vivono non è così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.