Anche via Imbonati merita esercito e ripristino della legge

Fabrizio c'è Milano
Milano 17 Novembre – Non c’è solo Via Padova da bonificare. A dimostrazione che la città è stata veramente abbandonata nelle sue periferie, le zone da riportare alla legalità sono tante. Ad esempio i residenti del primo pezzo di Via Imbonati sono disperati. Abbiamo pubblicato l’appello di una mamma sui giardini Legnone, che vengono divisi tra bambini intenti a giocare e bande di balordi e spacciatori. Ma tutto il primo tratto, fino al civico 21 è fuori controllo. Soprattutto nei vicoli vi sono molti edifici con alloggi occupati abusivamente da famiglie dedite allo spaccio. Dopo le 18 diventa difficile per qualsiasi donna percorrere i marciapiedi occupati da extracomunitari spesso in stato di ubriachezza. Sono quotidiane le risse tra sudamericani e arabi, che gravitano tra macellerie islamiche, phone center, market aperti 24 ore. Il degrado di questa zona è certamente cominciato con l’insediamento della moschea di Viale Jenner, ma adesso è la tracotanza con cui delinquenti di ogni etnia si muovono a preoccupare i residenti italiani rimasti.
Ho già chiesto che i militari pattuglino anche questa zona. Ma non basterà solo questo presidio. Ci sono palazzoni da controllare e sgomberare. Negozi cui imporre il rispetto dei regolamenti. E poi una vera e continua azione di lotta allo spaccio.
Insomma bisogna far capire a chi pensa che l’Italia sia un paese dove ogni sopruso è concesso che lo Stato e le leggi esistono e vanno rispettate.
Non sempre però chi comanda in Comune e al Governo ha questa visione, ma quando i cittadini protestano molto qualcosa si ottiene.
.
 Fabrizio De Pasquale, Consigliere Comunale di Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.