Arriva a Milano il Caravaggio contestato

Cultura e spettacolo

Milano 6 Novembre – Protagonista di una contestata indicazione come opera perduta di Caravaggio, un dipinto raffigurante “Giuditta ed Oloferne”, scoperto recentemente in una soffitta di Tolosa, viene esposto dal 10 novembre al 5 febbraio nella Pinacoteca di Brera. Questa esposizione è accompagnata da polemiche di due specie.
Le prime riguardano l’attribuzione del dipinto. Gli storici dell’arte sono divisi. Per Nicola Spinosa, ex direttore del Museo di Capodimonte, si tratta proprio del perduto quadro originale di Caravaggio; Mina Gregari, massima esperta di questo artista, invece è decisamente scettica.
Il secondo filone di polemiche riguarda l’opportunità o meno che Brera esponga il quadro di Tolosa con sotto l’etichetta “Caravaggio”, senza neppure un interrogativo, come hanno preteso i proprietari francesi. Nell’accettare questa condizione, il direttore di Brera James Bradburne ha fatto presente che le opportune spiegazioni saranno scritte sul catalogo della mostra. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.