Chiudono le caserme, aprono campi profughi

Fabrizio c'è Milano
Milano 8 Settembre – La cerimonia di chiusura del Reggimento di artiglieria Voloire, ultimo presidio militare a Milano, è la conclusione  di una decisione sciagurata non tanto e non solo per motivi di carattere storico ma soprattutto  per il futuro:  è sbagliato che in una grande metropoli non ci sia un presidio di militari pronto a intervenire in casi di calamità naturali, sommosse, motivi di ordine pubblico.
Al governo nazionale e a quello cittadino nessuno ha mosso n dito. Anzi hanno fatto di peggio, molto peggio: hanno deciso di mettere nella  caserma Montello, che doveva ospitare la nuova cittadella della Sicurezza,  300 migranti che poi diventeranno 500  di più. Niente nuova sede della Polizia, niente allargamento della Università Cattolica perché bisogna far fronte all’unico grande bisogno (secondo loro) della città: l’accoglienza!
Alcuni cittadini coraggiosi stanno protestando con un presidio. Qualche iniziativa di Forza Italia, Lega e FdI è stata già fatta , altre sono annunciate. Ma è arrivato il momento di una protesta, civile, seria e costruttiva come Milano, fatta da tutti i cittadini. Non si può mettere a repentaglio il futuro della nostra città per l’insipienza di chi pensa che Milano possa accogliere all’infinito e per la malafede di chi lucra sul mantenimento di migliaia di disperati.
.
Fabrizio De Pasquale, Consigliere Comunale di Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.