Filati pregiati recuperati grazie a denuncia imprenditore a cui i ladri li offrivano

Cronaca

Milano 7 Settembre – Due quarantacinquenni italiani, di cui un pregiudicato in affido ai servizi sociali, sono stati arrestati dai carabinieri di Busto Arsizio (Varese) per ricettazione. In un capannone a Mozzate (Como) avevano nascosto filati pregiati rubati, del valore di circa 400 mila euro. I militari sono arrivati a loro grazie alla segnalazione di un operatore tessile di Busto Arsizio al quale i due uomini, residenti nella medesima città, avevano proposto l’acquisto della merce ad un prezzo oltremodo vantaggioso. Insospettito dalla fretta e dall’insistenza dei due nel voler chiudere l’affare, l’uomo ha deciso di andare dai carabinieri. Con loro ha concordato di prendere con i fantomatici venditori un appuntamento per visionare la merce. All’incontro due si sono trovati davanti i carabinieri che hanno sequestrato dieci tonnellate di materiale, risultato rubato da un’azienda di Arconate (Milano), il 28 agosto scorso. Denunciata anche la titolare del capannone dove i due avevano nascosto i tessuti. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.