Zona Solari … i residenti bocciano le piste ciclabili

Milano

Milano 12 Maggio – Piste ciclabili? Va bene, ma guardiamo però  i risultati..

Il dibattito infiamma i residenti della zona Solari.
Si chiede Walter Monici:
“Ma non dovrebbe essere un esempio della città più bella e ordinata di cui si vantano continuamente, la costosissima sistemazione delle piste ciclabili nella zona Solari ? Il risultato di aver tolto 300 posti macchina per i residenti è che adesso le macchine che prima parcheggiavano sulla strada adesso sono sui marciapiedi mentre nella via Solari dove era morto il ragazzino in bicicletta non è cambiato nulla: nessuna zona 30, nessuna corsia bici sul marciapiedi largo 8 metri (circa), la solita auto ferma che obbliga ad invadere la corsia del tram. I “tecnici” del Comune hanno convinto il comitato genitori a fare piste ciclabili in zone prive di traffico e un senso unico in via Stendhal che causa code e congestione in via Tortona. il contrario di quello che inizialmente avevamo proposto. Questa non è partecipazione ma circonvenzione” solari2

Il dibattito lanciato da  Monici sta interessando i residenti intorno alla zona Solari.

Gianfranco Colitti  commenta: “ uno si aspetta che l’Amministrazione comunale dica ai cittadini dove demonio possono parcheggiare la loro auto! Non vuole fare i parcheggi sotterranei perchè ha paura dei comitati delle “sciure”? Nel frattempo toglie i parcheggi in strada, e allora? Non restano che i marciapiedi così i pedoni vanno sulla pista ciclabile! Un capolavoro!”
Patrizia Tirico  aggiunge: “mi piacerebbe tanto sentire cosa ne pensa quel signore amico di Walter che la scorsa settimana pontificava sulla seppur legittima pretesa di non utilizzare la ciclabile per motivi diversi da quelli previsti per legge. Mentre gli rispondevo pensavo nella fattispecie anche a questo tratto, soprattutto per la ciclabile doppia tra Stendhal e Moisé Loria, visto che li ho a distanza di qualche decina di metri da casa e che con il cantiere della M4 abbiamo realmente il 70% di parcheggio in meno. E finalmente hanno aggiunto le date sui cartelli di avviso: durerà tutto fino al 2022, almeno. Così, tanto per ricordare a quello stesso signore che non sempre le circostanze avverse e nefaste sono di breve durata”.
Ribatte Antonella Preite:  “geni dell’urbanistica! “3.
Ancora Patrizia Tirico:  Ma non erano 700 i posti auto depredati da quel delinquente di Maran, che, al comitato giustamente in rivolta, rispose: “Ah, mettete le auto in doppia fila? Ok, vi mando gli ausiliarii della sosta a multarvi” qualche mese fa? Non ricordo se lo raccontavi tu o qualcun altro della nostra zona durante l’incontro a Palazzo Marino di ottobre. Comunque la situazione più comica non si trova sul tratto Solari in cui è morto Giacomo, bensì in Via Moisé Loria: uno spettacolo di ciclabile Emoticon wink assolutamente inutile in mezzo metro di spazio, che costringe i residenti a parcheggiare l’auto in casa”.
Il dibattito in zona Solari continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.