L’universo di Sala sta nel suo Ego (con gallery di foto)

Cronaca

Milano 27 Marzo – E’ che ti guarda con l’aria di chiederti: “Ma tu chi sei? Da dove vieni? Sai chi sono?” Con quel distacco che separa il privilegiato dall’uomo qualunque, con quella spocchietta sotto il naso importante, con quella sicurezza che, se si è di sinistra, si deve avere. Per l’appartenenza ad una parte politica che, nell’immaginario collettivo, è superiore ai comuni mortali per moralità e intelligenza, ma che nella pratica quotidiana ha squadernato ipocrisia, illegalità, miseria umana. Ma Sala è “un animale pensante” che si ritiene al di sopra anche di quella sinistra che già abita nell’Olimpo, per un Ego smisurato a cui si dovrebbe perdonare tutto, a cui tutti dovrebbero inchinarsi in adorazione. Chiedergli i conti dell’Expo? Rilevare quanti voti cinesi hanno determinato la sua vittoria alle Primarie? Eccepire, dopo le tante professioni di fede, che il rosso e l’arancione non sono i suoi colori preferiti? Sindacare quanta sinistra ha nel suo DNA? Dubitare del suo “pensiero” forte e programmatico su Milano? Ma allora non si è capito niente del “mostro” Sala, della sua capacità di reinventarsi, del suo opportunismo mimetico. “Sono come tu mi vuoi…sono gay, alternativo, antagonista, a sinistra della sinistra, compare di Cl, amico di Renzi, manager, plebeo..ti basta per votarmi?”.

E se la fisiognomica ha un senso, quel sorriso perennemente assente, gli occhi a scrutare il vuoto, la fronte arricciata di rughe e di pensieri ben nascosti, le labbra avare e strette, il naso imperioso, i gesti inesistenti, danno il senso di una persona senza empatia, fiera del mondo che racchiude nel suo Ego smisurato. Il resto è banalità da manipolare secondo opportunità. Il resto è il tempo che occorre far passare per veder sancito dal voto un diritto che già il suo Ego sa di meritare: essere il padrone di Milano.

Vedere per credere la gallery di foto di seguito riportata.

Ma voi chi siete? Io cogito ergo sum. Io ho fatto. Io ho detto. Io.
Ma voi chi siete? Io cogito ergo sum. Io ho fatto. Io ho detto. Io.
Spera, spera…nel sol dell’avvenir…
Spera, spera…nel sol dell’avvenir…
Rom, moschee, centri sociali...ma in che impresa mi sono cacciato!
Rom, moschee, cinesi, centri sociali…in quali altri bacini elettorali potrei pescare?
E finalmente sorrise stringendo un pugno di mosche
E finalmente sorrise stringendo un pugno di mosche
“Io continuo a guardare a sinistra..ma c’è sempre una sinistra più in là…ma dove finisce la sinistra?”
“Io continuo a guardare a sinistra..ma c’è sempre una sinistra più in là…ma dove finisce la sinistra?”
Ecco a voi il grande pensatore, l’intellettuale di sinistra che possiede la verità e il Verbo. Ma voi chi siete?
Ecco a voi il grande pensatore, l’intellettuale di sinistra che possiede la verità e il Verbo. Ma voi chi siete?
“Voi nullità che rappresentate il popolo votante…io sono già il padrone di Milano”
“Voi microbi che rappresentate il popolo votante…io sono già il padrone di Milano”
“Ma io sono un arcobaleno di pensieri. Sono come tu mi vuoi: gay, CL, sinistra, sinistra sinistra, cinese, profugo, Rom, antagonista…purchè tu mi voti”
“Ma io sono un arcobaleno di pensieri. Sono come tu mi vuoi: gay, CL, sinistra, sinistra sinistra, cinese, profugo, Rom, antagonista…purchè tu mi voti”
“Cercate di capirmi…io più a sinistra di così non posso andare…ma chi era il Che?”
“Cercate di capirmi…io più a sinistra di così non posso andare…ma chi era il Che?”
Il mandarino cinese incoronato in barba a Pisapia e ai suoi discendenti
Il mandarino cinese incoronato in barba a Pisapia e ai suoi discendenti
La vera felicità del finto plebeo: vincere le primarie taroccate
La vera felicità del finto plebeo: vincere le primarie taroccate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.