Terrore a Bruxelles: due esplosioni in aeroporto con molti morti e feriti. Esplosioni anche in metropolitana

Esteri
II boati sono stati preceduti da spari e grida in arabo.

Milano 22 Marzo – Le prime notizie parlavano di almeno 13 morti e 35 feriti ed ora le  autorità aggiornano portando a 14 le vittime di  questo bilancio provvisorio dell’attentato che ha colpito con due esplosioni stamane alle 8 l’aeroporto internazionale di Bruxelles ‘Zaventen’ nella sale partenza del terminal, vicino al banco dell’American Airlines.  Le forze dell’ordine hanno evacuato lo scalo ed interrotto i collegamenti ferroviari. Sono state  trovate anche altre bombe inesplose. L’attentato fa seguito, dopo poco più di 48 ore, alla cattura di Salah Abdeslam il decimo uomo del commando della strage di Parigi. La procura belga aveva lanciato l’allarme per nuovi attentati.  –

“Ero in coda per la registrazione e ho sentito un’esplosione. Ho visto il fumo, ho visto gente correre in preda al panico verso l’uscita. C’è stata una seconda esplosione molto più vicina a me”, ha detto un testimone a Bel RTL. “Tutti hanno lasciato l’aeroporto in preda al panico, la maggior parte delle persone hanno lasciato il loro bagaglio. Le auto sono state evacuate”, ha riferito la fonte citata da Derniere Heure. Numerosi agenti di polizia e ambulanze si sono recati sul posto. Lo scalo è stato chiuso.

Secondo diversi testimoni prima delle due esplosioni avvenute all’aeroporto una persona avrebbe gridato qualcosa in arabo e poi si sarebbero uditi degli spari.

La scena che si è presentata agli occhi dei passeggeri in transito è stata veramente tremenda, superstiti parlano di corpi smembrati.

L’aeroporto di Bruxelles ha appena lanciato su Twitter un numero che i familiari di passeggeri presenti allo scalo possono chiamare. Il numero è (0032) (02) 753.73.00.

A seguito delle due esplosioni è stato convocato d’urgenza un Consiglio nazionale di sicurezza.

METROPOLITANA – Intorno alle 9.20 una devastante esplosione con almeno 20 vittime e molti feriti anche in metropolitana nel centro della città di Bruxelles, alla fermata di Maalbeek a due passi dalla sede della Comunità Europea. La metropolitana e la stazione centrale cittadina sono state bloccate dalla polizia. Fermi anche i mezzi di trasporto di superficie e bloccate le autostrade percorribili solo dai mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine.

In molti pensano che l’arresto di Salah Abdeslam, che pare stia collaborando con gli inquirenti, abbia spinto i terroristi a anticipare gli attentati in preparazione, prima che eventuali nuove informazioni permettessero di bloccarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.