Canegrate, in una rapina accoltellato il titolare del BeerBanti

Lombardia

Milano 2 Gennaio – Un primo dell’anno tragico a Canegrate, scosso da  quanto accaduto ieri poco prima delle sette in via Mulino Galletto, al confine con San Vittore Olona. Tre rapinatori, probabilmente stranieri e con il volto coperto, hanno fatto irruzione all’interno della birreria «BeerBanti», puntando all’incasso del veglione di San Silvestro. All’interno del locale, chiuso ormai da qualche ora dopo il tutto esaurito del cenone, era rimasto uno dei soci, Giuseppe C., 57 anni.

L’uomo è stato malmenato e trascinato dal bancone agli uffici retrostanti, costringendolo a consegnare l’incasso. Infine gli spietati aggressori lo hanno accoltellato al fianco destro, lasciandolo riverso a terra e dileguandosi, portando con sé  un bottino stimato in circa diecimila euro. L’uomo, ancora cosciente, in qualche modo è riuscito a contattare i familiari che hanno dato subito all’allarme. Intorno alle 7,30 sono arrivate un’ambulanza dei volontari della Croce Rossa di Arluno e una automedica, che hanno prestato le prime cure al titolare della birreria. I soccorritori si sono trovati davanti a una scena raccapricciante: sangue ovunque sparso in tutto il locale specie davanti al bancone della birra, ma anche negli uffici. La vittima è stata trasportata all’ospedale di Legnano, cosciente ma in condizioni molto critiche. Attualmente è tenuto sotto osservazione dai medici, in prognosi riservata, anche se non più in pericolo di vita.

Sulla scena del crimine sono intervenuti i carabinieri di Legnano e quelli della Scientifica di Monza, che hanno cercato di ricostruire quanto accaduto. Nel locale vi sono molte telecamere e qualcosa potrebbero aver filmato durante l’assalto della banda di rapinatori, ma alla fine bisognerà attendere che sia la vittima stessa a dare un quadro completo dell’accaduto. La birreria Beer Banti, un locale in stile bavarese, è molto conosciuta in tutta la zona e per Capodanno aveva organizzato un grande cenone con il tutto esaurito e musica dal vivo fino all’alba. Diversi avventori si erano trattenuti nel locale fino alle sei del mattino, poi la chiusura del locale e l’irruzione dei delinquenti che ha purtroppo macchiato di sangue l’inizio del nuovo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.