Il concerto di Caparezza ci costa 150.000 euro. Spennati da Pisapia fino alla fine

Fabrizio c'è Milano
Milano 31 Dicembre – Perché devo contribuire con le mie tasse a pagare il concerto di Piazza Duomo di Caparezza?  Il Comune infatti ha stanziato 150.000 euro per finanziare il concerto del rapper Caparezza, preceduto dal dj set de I Distratti e da Bombino. Già, ma perché con tutta la necessità che c’è di concentrare la spesa su alcune voci di assistenza sociale, dobbiamo pagare per uno spettacolo in piazza? Si parla sempre di spending review (versione, politically correct, della parola “tagli ” alla spesa che la sinistra ha sempre criticato), ma il Comune arancione non riesce a risparmiare nemmeno sulle esibizioni canore. E’ una bestia che consuma sempre più risorse che poi vengono coperte dai contribuenti con tasse crescenti e con tariffe più alte. D’altronde la sinistra, da quella degli anni 70 a quella arancione di oggi, ha sempre pensato di ingraziarsi il popolo con lo spettacolo gratuito, col “panem et circenses “.
Mancano soldi per gli insegnanti di sostegno, per i sussidi al minimo vitale, per gli straordinari dei Vigili, ma si sono trovati 2 milioni per le domeniche senza auto (con spettacoli), 120.000 euro per il Festival degli artisti di strada, centinaia di migliaia di euro per sovvenzionare i murales, 9 milioni per il bilancio partecipato….e l’elenco potrebbe continuare.
Siamo contro la voglia di divertisi? Ma quando mai ! E’ che non deve essere il Comune a finanziare queste attività, che si facevano spesso pure in passato, ma erano finanziate da sponsor, che in un palcoscenico come Piazza Duomo fanno a gara a partecipare.
Buon fine anno e che sia l’ultimo della Milano arancione.
Fabrizio De Pasquale, Consigliere Comunale di Forza Italia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.