Pedrazzini : Sala è piu a sinistra di Renzi. Centrodestra allarghi la coalizione

Milano Politica

Milano 15 Dicembre –  “Apprendiamo che in questi giorni Giuseppe Sala sta dichiarando di essere sempre stato di sinistra; non lo aveva mai evidenziato in passato, soprattutto quando nel 2009 divenne City Manager di Milano sotto la guida del Sindaco Letizia Moratti. Scopriamo anche che è così tanto di sinistra da arrivare ad escludere una alleanza con N.C.D. a differenza di Renzi che si tiene stretto Alfano. Quindi possiamo ben affermare, con un semplice esercizio di logica, che Giuseppe Sala è più a sinistra di Renzi. Dovrebbe pertanto diventare più semplice aggiungere a F.I., Lega, F.d.I., in una coalizione di centrodestra, la quarta gamba del tavolo, e cioè N.C.D. e liste autenticamente civiche, composte da cittadini non appartenenti a partiti o movimenti politici. Non allargare al centro, il più possibile, la coalizione alternativa alla sinistra, con queste premesse, è puro autolesionismo. Nella logica bipolare vale il principio che chi non è contro di me, è con me, perché i giochi si fanno prima delle elezioni e chi vince prende tutto. Mentre inviamo un caldo appello a una parte della Lega affinché abbandoni le pregiudiziali nei confronti di N.C.D., analogamente riteniamo utile includere nella coalizione di centrodestra anche le realtà che ruotano intorno a Corrado Passera, il quale afferma di essere alternativo alla sinistra, ma di voler fare il candidato sindaco a tutti i costi. Anche lui dovrebbe fare un esercizio di realismo, tenere i piedi per terra ed entrare nella coalizione di centrodestra senza imporre la sua candidatura a sindaco. A meno che egli abbia in mente di imitare il Monti del 2013 e disperdere consensi di centrodestra per far vincere la sinistra”. Lo dichiara Claudio Pedrazzini,capogruppo di Forza Italia in Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.