Associazione Vittime del Dovere: Milano, 4° Festival dei beni confiscati alle mafie

Milano

Milano 6 Novembre – Open Day del Centro di sostegno psicologico mostra di opere d’arte “Chi dona la vita per gli altri resta per sempre” e anteprima dello spot istituzionale realizzato in collaborazione con il Centro Sperimentale

L’Associazione Vittime del Dovere Onlus in occasione del 4° Festival dei Beni Confiscati, apre anche quest’anno le porte del Centro di sostegno psicologico, in via Santa Marcellina 4.

L’Open Day, in programma oggi 6 novembre 2015, dalle ore 18,00 vuole essere non solo un’importante occasione per parlare della lotta alla criminalità organizzata, ma anche un appuntamento che permette di far conoscere alla cittadinanza l’impegno etico e morale tangibilmente e costantemente svolta dall’Associazione.

Per l’occasione la Onlus monzese ha organizzato la mostra di opere d’arte dal titolo “Chi dona la vita per gli altri resta per sempre”: un’esposizione di quadri e creazioni scultoree, realizzate e donate all’Associazione da artisti noti a livello nazionale.

Per le opere pittoriche: Annalisa Matucci, Gaetano Orazio, Gaetano Peratici e Antonio Possenti. Per le opere scultoree: Gaetano Orazio.

Il Festival dei Beni confiscati sarà inoltre la prestigiosa cornice nella quale verrà presentato, in anteprima assoluta, lo spot istituzionale dedicato all’Associazione Vittime del Dovere, realizzato dagli allievi del Corso di Cinema d’Impresa della Sede Lombardia del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Insieme ai giovani registi, Valentina Landenna e Pablo Poletti, interverranno Bartolomeo Corsini e Maurizio Nichetti, della Direzione del Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Lombardia e una rappresentanza di studenti della Scuola Nazionale di Cinema di Milano.

All’evento presenzierà Piefrancesco Majorino, Assessore alle Politiche Sociali e Cultura della Salute. Saranno presenti autorità istituzionali civili e militari. Inoltre parteciperanno le psicologhe, che collaborano con l’associazione, unitamente ai familiari e gli invalidi, Vittime del Dovere.

Il Centro di sostegno psicologico, inaugurato nel novembre 2013 all’interno di un bene confiscato alla criminalità organizzata, si rivolge ai familiari dei caduti e agli invalidi appartenenti alle Forze dell’ordine, Forze Armate e Magistratura colpiti da criminalità comune, criminalità organizzata e terrorismo e sostiene la promozione di una rete territoriale di scuole con le quali attuare progetti, campagne di sensibilizzazione inerenti i temi della legalità e attivare percorsi formativi con le Forze dell’Ordine.

Il Progetto nasce dalla collaborazione, formalizzata il 12 ottobre 2011 attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con il MIUR, nell’ambito dell’allora Piano Nazionale “Più Scuola Meno Mafia” e dalla partecipazione del C.R.I.d.e.e., Centro di Ricerca sulle Dinamiche Evolutive ed Educative, con sede presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore unitamente al Centro Studi Vittime SARA, sito presso il Dipartimento di Psicologia, Seconda Università degli Studi di Napoli. La struttura di ascolto è stata pensata per garantire un sistema di assistenza integrata in grado di alleviare le sofferenze fisiche e psicologiche delle vittime. Si cerca, con l’aiuto di psicologhe e professionisti, di favorire l’elaborazione del lutto per i congiunti dei caduti, l’accettazione della menomazione fisica per gli invalidi e il reinserimento nella vita lavorativa e sociale per i reduci dalle missioni di pace.

Il centro promuove ricerche di approfondimento in collaborazione con alcune università sul disturbo post traumatico da stress che colpisce le vittime.

Milano Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.