Antiche tradizioni: Campionato mondiale della mungitura a mano

Lombardia

Milano 12 Settembre – La sfida – sono gli stessi “addetti ai lavori” a riconoscerlo – è ardua: superare, nel breve volgere di 120 secondi, gli 8,7 litri di latte munto di fresco dalle vacche selezionate per la gara. Eppure è questo l’ambizioso traguardo imposto dal regolamento dell’edizione 2015 del “Campionato del mondo di mungitura a mano’’, in programma per domenica 20 settembre negli spazi dell’agriturismo Ferdy di Lenna, località di poco più di 600 abitanti nel cuore dell’Alta Val Brembana.

L’anno scorso, al debutto dell’evento internazionale organizzato dall’associazione “San Matteo-Le tre Signorie”, attiva in Valle dal 2004, il successo arrise a Gianmario Ghirardi di Malonno, nel Bresciano, che si aggiudicò l’ambito trofeo del “Secchio d’oro-Formaggi principi delle Orobie” sbaragliando la concorrenza di avversari arrivati dall’Italia (in particolare (Val d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino e Alto Adige, Emilia Romagna, Liguria, Basilicata, Sicilia, Sardegna, Puglia) ma anche da India, Romania e Svizzera.Mondiale-Mungitura7

«Quest’anno aspettiamo iscritti pure da Olanda e Germania – ha affermato il presidente dell’associazione, Francesco Maroni, presentando l’iniziativa negli spazi della Domus Bergamo di piazza Dante – a dimostrazione della vasta eco che la nostra iniziativa sta riscuotendo a livello mondiale. Ne stanno parlando molti media autorevoli, dall’Australia agli Stati Uniti». Non è quindi un caso che il Campionato si svolga, quest’anno, sotto la prestigiosa egida di Expo 2015: «Il Campionato – ha aggiunto Maroni – mira a valorizzare una pratica antica, quindi un’agricoltura sana e sostenibile. Vacche, mungitori e formaggi saranno i protagonisti. Quest’anno la competizione si inserirà in una due giorni di festa, dedicata alla biodiversità delle Prealpi Orobie (vacche, capre e mais autoctoni), con contorno di sapori e tradizioni».

L’evento di domenica 20 sarà dedicato, in particolare, ai “Formaggi principi delle Orobie” e quindi a sostegno del Progetto Forme, che punta a rendere il territorio orobico capitale europea della caseificazione di qualità: sotto i riflettori ci saranno, fra gli altri, lo Strachitunt della Val Taleggio, il Formai de Mut, il Bitto storico e il Branzi. Le gare fra mungitori avranno inizio alle 9 e si protrarranno per tutta la mattinata (la premiazione dei vincitori è fissata per le 13). A far da contorno, dimostrazioni di macinatura del mais per l’intera giornata e, dalle 11, degustazioni itineranti di sapori e specialità locali.

Tutte le informazioni disponibili sul sito Internet www.worldcow-milkingchampiomship.com. (Il Giorno)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.