Regione Lombardia approva agevolazioni fiscali per le imprese dell’artigianato che innovano

Approfondimenti Lombardia

Milano 10 Settembre – Via libera in Commissione Bilancio al progetto di legge denominato “Manifattura Diffusa 4.0”, che prevede misure a sostegno di attività di ricerca e innovazione per il settore artigiano. Nel merito è intervenuto Antoni11o Saggese, consigliere regionale del gruppo “Maroni Presidente” e relatore del provvedimento: “Sono soddisfatto – commenta – che la Commissione abbia approvato questo progetto di legge, che si pone come obiettivo quello di promuovere la specificità del lavoro artigiano, anche attraverso strumenti di agevolazione fiscale che verranno messi in campo per sostenere la crescita delle nuove imprese,  le quali riceveranno nei primi cinque anni di attività l’abbattimento delle misure fiscali di competenza regionale. Per la realizzazione delle diverse misure, che saranno attuate in sinergia con il Piano Strategico “Innova Lombardia”, verranno utilizzate risorse regionali, nazionali ed europee, pari a circa 580 milioni di euro”.

Attraverso questo progetto di legge,  Regione Lombardia – prosegue – intende dare una risposta concreta al comparto artigiano che, per via della crisi, nel 2014 ha registrato ancora un saldo negativo rispetto al numero di imprese attive sul territorio lombardo: 5.216 imprese in meno su 258.739 rispetto al 2012 e un tasso di disoccupazione che in Lombardia ha raggiunto l’8,2% nel 2014, con una crescita di circa il 2,5% rispetto a due anni prima. Grazie alle nuove norme contiamo di poter aiutare un settore di particolare importanza per il  tessuto sociale e produttivo lombardo“.

L’intervento di Regione Lombardia è quanto mai necessario. Una serie di decisioni politiche a livello nazionale hanno contribuito ad affossare il settore. Prima tra tutte, la vessazione fiscale alla quale gli artigiani sono stati oggetto negli ultimi anni attraverso gli studi di settore, i metodi di riscossione criminali di Equitalia e dell’Agenzia delle Entrate, l’IMU sulle botteghe e persino sui macchinari imbullonati.

Mentre a Roma si fanno grandi proclami, Regione Lombardia ogni giorno approva piccoli provvedimenti come questo che vanno nella direzione di favorire l’attività di impresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.